The World’s 50 Best Restaurants 2018: l’Osteria Francescana di Massimo Bottura prima fra i 50 migliori ristoranti del mondo

The World's 50 Best Restaurants 2018

Massimo Bottura torna sul tetto del mondo. La cerimonia di The World’s 50 Best Restaurants 2018, che si è svolta all’Euskalduna Palace di Bilbao, nel cuore di una delle regioni gastronomiche più interessanti e ricche del mondo, ha visto trionfare per la seconda volta l’Osteria Francescana di Modena.

massimo bottura

Lo scorso anno la classifica aveva visto primeggiare l’Eleven Madison Park di New York (quest’anno al 4° posto), seguito proprio dall’Osteria Francescana di Modena e dal Celler de Can Roca di Girona, che quest’anno si è piazzato al secondo posto. Ecco di seguito la classifica completa dal 1° al 50° posto.



The world’s 50 Best Restaurants 2018:

  1. Italia, Modena, Osteria Francescana, Massimo Bottura 
  2. Spagna, Girona, El Celler De Can Roca – Joan Roca
  3. Francia, Menton, Mirazur – Mauro Colagreco
  4. USA, New York, Eleven Madison Park – Daniel Humm – Miglior ristorante del Nord America
  5. Thailandia, Bangkok, Gaggan – Miglior ristorante dell’Asia
  6. Perù, Lima, Central – Virgilio Martinez – Miglior Ristorante del Sud America
  7. Perù, Lima, Maido
  8. Francia, Parigi, L’Arpège – Alain Passard
  9. Spagna, San Sebastian, Mugaritz
  10. Spagna, Axpe, Asador Etxebarri
  11. Messico, Città del Messico, Quintonil
  12. USA, Pocantillo Hills, Blue Hill at Stone Barns
  13. Messico, Città del Messico, Pujol
  14. Austria, Vienna, Steirereck
  15. Russia, Mosca, The White Rabbit
  16. Italia, Alba, Piazza Duomo – Enrico Crippa
  17. Giappone, Tokyo, Den – Lavazza Highest Climber Award
  18. Spagna, Barcellona, Disfrutar
  19. Danimarca, Copenhagen, Geranium – The Ferrari Trento Art of Ospitality
  20. Australia, Melbourne, Attica – Miglior ristorante d’Australia
  21. Francia, Parigi, Plaza Athénée – Alain Ducasse
  22. Giappone, Tokyo, Narisawa
  23. Italia, Rubano, Le Calandre – Massimiliano Alajmo 
  24. Cina, Shangai, Paul Pairet
  25. USA, New York, Cosme
  26. USA, New York, Le Bernardin
  27. Cile, Santiago del Cile, Boragò
  28. Singapore, Odette
  29. Francia, Parisi, Pavillon Ledoyen – Yannick Alleno
  30. Brasile, San Paolo, D.O.M
  31. Spagna, San Sebastian, Arzak
  32. Spagna, Barcellona, Tickets
  33. UK, Londra, The Clove Club
  34. USA, Chicago, Alinea – Grant Achatz
  35. Norvegia, Oslo, Maaemo
  36. Italia, Castel di Sangro, Reale – Niko Romito 
  37. Germania, Berlino, Tim Raue
  38. UK, Londra, Lile’s
  39. Perù, Lima, Astrid y Gastón
  40. Francia, Parigi, Septime
  41. Giappone, Tokyo, Nihonryori RyuGin
  42. UK, Londra, The Ledbury
  43. Spagna, Larrabetzu, Azurmendi – Sustainable Restaurant Award
  44. Turchia, Istanbul, Mikla
  45. UK, Londra, Dinner by Heston Blumenthal
  46. USA, San Francisco, Saison
  47. Svizzera, Schloss Schauenstein – Andreas Caminada
  48. Slovenia, Hiša Franko – Ana Roš
  49. Thailandia, Bangkok, Nahm
  50. Sudafrica, Cape Town, The Test Kitchen
Oops! Mi è caduta la crostatina al limone, Massimo Bottura

Oops! Mi è caduta la crostatina al limone, di Massimo Bottura (foto di Paolo Terzi)

 

I premi speciali dei 50 Best 2018:

  • Miele One To Watch Award 2018: SingleThread, Healdsburg, USA
  • elit® Vodka World’s Best Female Chef 2018: Clare Smyth, Core by Clare Smyth, London, UK
  • The Diners Club® Lifetime Achievement Award 2018: Gastón Acurio
  • 50 Best BBVA Scholarship 2018: Jessie Liu

 

La classifica dei 50 migliori ristoranti del mondo per immagini:

 

LEGGI ANCHE:

Vieni in Italia con me, un libro di Massimo Bottura

Bilbao, San Sebastian, Vitoria: 3 tappe per un viaggio gourmet nei Paesi Baschi

Neura, il ristorante di Josean Alija al Guggenheim di Bilbao



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *