10 indirizzi per un weekend gourmet a Cagliari

Siete mai stati a Cagliari? Molti passano per la città e la lasciano immediatamente per dirigersi nelle meravigliose località di mare limitrofe, come Villasimius o Chia, ma il capoluogo sardo può riservare ottime sorprese. Se deciderete di concedervi un weekend qui, scoprirete una città bella, vivace e cosmopolita, ricca tanto dal punto di vista artistico quanto da quello gastronomico.

weekend gourmet a cagliari

Cosa vedere a Cagliari

Prendetevi il tempo per passeggiare fra gli affascinanti vicoli del quartiere Castello, facendo tappa al Duomo del XIII secolo in stile romanico pisano, ammirate il panorama dalla terrazza Umberto I, visitate il Museo Archeologico Nazionale, scoprite i bei negozi di design e artigianato disseminati per tutto il centro storico e non perdetevi una passeggiata lungo il porto, ammirando gli eleganti palazzi di via Roma. Se poi siete amanti del mare e non avete voglia di allontanarvi dalla città, potete dirigervi al Poetto (raggiungibile anche in autobus), una delle più belle spiagge cittadine che si possano incontrare, alle cui spalle si trovano le saline del parco naturale regionale Molentargius, dove spesso si incontrano meravigliosi fenicotteri rosa.

Dopo tanta soddisfazione per gli occhi, ci sarà bisogno di po’ di attenzione anche per la pancia, e così ecco 10 indirizzi molto diversi fra loro  (ristoranti, street food, pasticcerie, cocktail bar, wine bar e mercati) che vi consigliamo vivamente di provare per trasformare il vostro soggiorno a Cagliari in un weekend gourmet.

Dove mangiare a Cagliari: ristoranti, pizzerie, street food

dove mangiare a Cagliari

Bombas

Nel cuore del centro, a due passi dal Bastione di Saint Remy, questa hamburgeria sarda è un ottimo punto di riferimento per uno spuntino gustoso e di sostanza. Le carni provengono da allevamenti dell’isola – si va dal bue rosso al toro alla pecora – e gli abbinamenti sono spesso fantasiosi, come nel caso dell’hamburger “Sarcidano”, con bue rosso del Montiferru, misticanza, uovo in camicia, pecorino stagionato a scaglie, pesto di mandorle e tartufo nero di Laconi. Da provare anche i dolci.

Via Università, 37 – 09124 Cagliari. Tel. 070 7534511 – Chiuso il lunedì.

Cucina.eat

Il concept store di Alessandra Meddi, aperto nel 2013, è diventato immediatamente un punto di riferimento in città. Ci si può fermare per acquistare specialità gastronomiche, accessori per la cucina, ottimi vini o birre artigianali, o ancora per seguire un corso di cucina o partecipare a una degustazione. Ma noi ve lo consigliamo soprattutto per pranzo, per cena o per l’aperitivo. Tanti momenti differenti, accomunati dalla costante ricerca della qualità. In giro per la città potreste incontrare anche il food truck PANINO.eat.

Piazza Galileo Galilei, 1 – Cagliari. Tel. 070 0991098 – Chiuso lunedì mattina e domenica. Recensioni e altre info.

Framento

È la pizzeria gourmet dello chef Pierluigi Fais. Il nome deriva dal termine “su framentu”, che significa lievito madre. Le pizze sono leggere e fragranti, condite con ingredienti per lo più locali e con abbinamenti che sanno stupire. In menu trovate solo 5 pizze classiche, cui si affiancano proposte più originali, che testimoniano la voglia di recuperare prodotti e tradizioni isolane, come nel caso della Bonarcadese con fior di latte, salsiccia al vino, formaggio casitzolu, finocchietto e pomodori passiti.

Corso Vittorio Emanuele II, 263 – 09123 Cagliari. Tel. 070 682013. Sempre aperto la sera. Recensioni e altre info.

ristoranti cagliari josto

Josto

Fra i nuovi indirizzi gourmet di Cagliari c’è Josto, il bel ristorante di Pierluigi Fais, ricavato all’interno di un’ex falegnameria ristrutturata con grande gusto. Il menu è snello ma ben rappresenta un’idea di cucina moderna e accattivante, che dimostra ottima tecnica e capacità di interpretare al meglio le materie prime sarde. Oltre al “rancio del pranzo” (15 euro) trovate anche due vantaggiosi menu degustazione per la cena: il breve ma intenso (3 portate a 35 euro) o il lungo & largo (5 portate a 48 euro). Se amate il bere miscelato, potete avviare la vostra cena con un buon cocktail. Il divertimento è assicurato.

Via Sassari, 25 – 09124 Cagliari. Tel. 070 3510722

Luigi Pomata

Quello di Luigi Pomata è un locale versatile e moderno, tappa imprescindibile a Cagliari per chi ama la cucina di pesce e per chi vuole provare la straordinaria bontà del tonno rosso di Carloforte. Se non volete optare per la formula ristorante, potete accomodarvi al banco del sushi e oyster bar, dove si muovono agilmente due cuochi giapponesi. Accanto al ristorante c’è Next Food&Lounge, dove fermarsi per una pausa veloce con un buon hamburger, una gustosa pizza alla pala o un’insalata sostanziosa.

Viale Regina Margherita, 18 – Cagliari. Tel. 070 672058. Chiuso domenica. Recensioni e altre info.

Aperitivo e dopocena a Cagliari

aperitivo a cagliari sabores

American Bar Biffi

Varcate la soglia di questo locale e vi ritroverete magicamente in un’altra epoca, in un american bar stile anni ’50, con poltroncine di velluto e luci soffuse. Tutta l’offerta è incentrata sull’arte del bere miscelato: avrete l’imbarazzo della scelta fra Martini, Long Drink e Virgin Drink, ma state tranquilli, il risultato è sempre eccellente.

Via San Giovanni, 6 – Cagliari. Tel. 338 9416591 – Sempre aperto solo la sera, dalle 21.30 alle 02.00.

Oyster

È Filippo Mundula, patron dello storico ristorante Italia, l’anima di questo piacevole locale della Marina di Cagliari. Le grandi protagoniste sono le ostriche (di provenienza sarda e francese), cui si affiancano altri crudi e proposte di cucina sfiziose e invitanti come la tartare di tonno o il polpo alla griglia. Ampia e interessante la cantina, con etichette da tutta Italia e d’Oltralpe, oltre a una valida selezione al calice. Happy hour con tre ostriche e un calice di Franciacorta o di Vermentino.

Via Sardegna, 30 – Cagliari. Tel. 070 657987. Chiuso domenica.

Sabores

È la “depandance” di Sapori di Sardegna, storico negozio di specialità gastronomiche isolane nel centro di Cagliari. Da Sabores, alla Marina, si possono fare ottimi acquisti, ma soprattutto ci si può fermare per un aperitivo o per una gustosa cena informale. Protagonisti in tavola i formaggi sardi a latte crudo, i salumi di maiale nero (provate lo strepitoso guanciale), il pane carasau cotto nel forno a legna, i vini regionali e non (con un occhio di riguardo per le produzioni bio) e le birre artigianali.

Vico dei Mille 1 / Via Baylle 6 – Cagliari. Tel. 070 6848747. Sempre aperto.

Altri indirizzi gastronomici a Cagliari

Mercato di San Benedetto Cagliari

Mercato Civico di San Benedetto

Il grande mercato di San Benedetto – sviluppato su una superficie di circa 8mila mq, con il reparto ittico al piano terra, e i reparti ortofrutta e carni al piano superiore – è il punto di riferimento per tutti gli appassionati di buon cibo di Cagliari. Uno spazio dove trovare tutte le specialità del territorio, dalla bottarga ai formaggi (per questi recatevi al banco di Michele Cherchi, dove trovate eccellenze casearie di ogni provenienza), dalle verdure al pane. Nel reparto ittico trovate anche il banco dedicato al sushi.

Via Francesco Cocco Ortu, 50 – 09100 Cagliari. Chiuso domenica. Orari: 7.00-15.00.

Originis

Originis è la bella pasticceria-caffetteria di Gianluca Aresu, situata in uno dei punti nevralgici di Cagliari, Largo Carlo Felice. Questo è il posto giusto per una colazione golosa: il buon caffè è accompagnato da cannoli e “ostriche” alla crema, croissant, pizzette sfoglia, mignon dolci, torte di ogni genere (compresa la Sacher monoporzione) e tante altre golosità che permettono di cominciare al meglio la giornata.

Largo Carlo Felice, 16 – 09124 Cagliari. Tel. 070 2043938. Chiuso lunedì.

Cagliari: gite fuori porta, gastronomiche e non solo

gita fuori porta cagliari

Se poi volete provare l’eccellenza della cucina sarda d’autore, non dovete fare altro che recarvi a Siddi – in macchina ci vuole circa un’ora – dove sorge il ristorante di Roberto Petza, S’Apposentu a Casa Puddu. Altro indirizzo per una gita fuori porta gourmet è il delizioso ristorante Fradis Minoris, all’interno della Laguna di Nora, dove sorge anche l’omonima aree archeologica, a circa 40 minuti dal capoluogo sardo.

(Articolo originale del 31 luglio 2014, aggiornato ad agosto 2015 e 2017)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *