Piatti campani: la regione in 10 ricette imperdibili

margherita i masanielli caserta

Pizza, babà, sfogliatella… Quante sono le specialità gastronomiche rendono la Campania una regione praticamente irresistibile? Fra dolcezze e tipicità salate la lista sarebbe pressoché infinita. Noi abbiamo deciso di scegliere 10 piatti tipici campani che rappresentano al meglio una delle più belle zone culinarie d’Italia. E non ci dedichiamo solo alla cucina più strettamente napoletana ma a tutta la regione, che in ogni suo angolo regala straordinarie bontà.

piatti campani sfogliatella

1) Pizza

Cominciamo dalla più celebre e internazionale delle specialità. La pizza. Vero simbolo di Napoli e di tutta la regione, riprodotta in mille versioni diverse in tutto il mondo, qui trova la sua migliore espressione. La vera pizza napoletana è soffice e sottile – facile da ripiegare su sé stessa e da mangiare per strada – tranne che nel cornicione, solitamente alto e alveolato per via della lunga lievitazione.

2) Casatiello

Il casatiello è una delle specialità pasquali, ma è assolutamente irresistibile in ogni occasione. Si tratta di una sorta di torta salata, un lievitato da forno il cui impasto è realizzato con farina, strutto, lievito, sale e pepe, cui si aggiungono salame, formaggio e uova sode.

3) Spaghetti al pomodoro

Altro simbolo della Campania è la pasta. In questo caso parliamo del piatto più tradizionale, che simboleggia – un po’ come la pizza – una cucina all’apparenza molto semplice e sontuosa allo stesso tempo, gli spaghetti al pomodoro. Molti grandi chef – da Alfondo Iaccarino a Peppe Guida – sono veri cultori di questo piatto.

4) Coniglio all’ischitana

La più importante isola del Golfo di Napoli non poteva non avere la sua ricetta tipica. L’isola d’Ischia, fra le tante bontà che porta in tavola, si distingue per un piatto elegante e gustoso, il coniglio all’ischitana.

5) Minestra maritata

Uno dei piatti tipici campani più antichi e tradizionali è la minestra maritata. Si tratta di una ricetta saporita e ricca, generalmente preparata per le festività e nella stagione invernale. È una sorta di zuppa composta da carne e verdure.

6) Alici fritte

La frittura di alici, servita nel tradizionale cuoppo, è una delle ricette tradizionali delle zone costiere della regione. Ma non si tratta di alici qualunque. La Campania vanta due tipologie di grande qualità: le alici di Cetara e le alici di Menaica (le prime fanno riferimento alla zona di provenienza, le secondo a una tecnica di pesca).

7) Parmigiana di melanzane

Ecco uno di quei piatti campani che ci ricorda quanto può essere gustosa la cucina vegetariana. Si può servire come antipasto, come piatto unico o come secondo. Gli ingredienti della parmigiana sono pochi e proprio per questo devono essere di qualità e di stagione: melanzane, pomodoro, mozzarella, parmigiano, olio, basilico…

8) Sfogliatella

Riccia o frolla? È la domanda che vi sentirete sempre rivolgere quando, in una pasticceria di Napoli, ordinerete una sfogliatella. Noi propendiamo per la riccia, ma anche la frolla ha il suo gran perché. In ogni caso il ripieno è un goloso mix di semolino, ricotta e canditi.

9) Pastiera napoletana

Ecco un’altra specialità del periodo pasquale. La pastiera! Si tratta di una torta di pasta frolla ripiena di grano cotto, ricotta, uova, zucchero e canditi. Ricca e opulenta, come spesso accade per i piatti tipici campani. Assolutamente da non perdere.

10) Babà

Terminiamo questo excursus alla scoperta della cucina tradizionale campana con l’altro dolce simbolo della regione, il babà. Si tratta di un dolce di non facile realizzazione, costituito da una pasta lievitata che va imbevuta nel rum. Il modo perfetto per terminare un pranzo tipico!


LEGGI ANCHE:

Le ultime notizie enogastronomiche

Tutti gli eventi in programma



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *