Itinerario in Sicilia: viaggio gourmet da Trapani a Mazara del Vallo

Itinerario Sicilia Trapani

La provincia di Trapani è senza dubbio la più sottovalutata della bellissima Sicilia. Basta sfogliare qualche guida per rendersi conto che lo spazio dedicato alla costa ovest dell’isola è spesso davvero esiguo. Spiagge incantevoli, mare cristallino, città storiche e borghi incantati sono solo alcune delle ragioni per visitare questi territori. Per noi è altrettanto importante l’enogastronomia!

Quello che vogliamo offrirvi oggi è un itinerario nella Sicilia occidentale, un vademecum di posti da visitare e di ristoranti da provare lungo il tratto di costa -splendida e caldissima – che va da Trapani a Mazara del Vallo.

      Itinerario Sicilia da Trapani a Mazara del Vallo:

Cosa vedere nella Sicilia occidentale, fra Trapani e Mazara del Vallo

itinerario sicilia, le saline di mothia

Le saline di Mothia

Cosa vedere a Trapani

Il capoluogo, restaurato con cura negli ultimi anni, è una città vivace e piacevolissima, con un bel centro storico in cui si leggono i segni delle varie stratificazioni culturali, dal quartiere più antico Casalicchio a quello ebraico della Giudecca, dai ruderi medievali del Castello di Terra al Castello di Mare o della Colombaia. Non dimenticate di fare una passeggiata sul lungomare al tramonto. Altra meta da non perdere, a sud del porto, la Riserva Naturale Orientata delle Saline di Trapani e Paceco: le affascinanti saline, i cui colori cambiano a seconda dei momenti della giornata, creando immagini di straordinaria bellezza, sono anche un sito di particolare interesse faunistico e floristico.

Cosa vedere a Erice

Il borgo medievale che sovrasta Trapani – sede del centro di ricerca Ettore Majorana – è uno dei luoghi più turistici di questa zona. Se potete visitatelo verso il tramonto, quando la vista sulle saline di Trapani dà il meglio di sé. Ricordate sempre di portare una giacca, poiché Erice si trova a 751 metri s.l.m. e la temperatura, anche in piena estate, è di vari gradi più bassa rispetto alla costa.

Cosa vedere a Mothia

Nel mezzo delle saline fra Trapani e Marsala sorge la minuscola Isola di San Pantaleo, dall’inizio del ‘900 di proprietà della famiglia Whitaker. Si raggiunge in barca dall’imbarcadero accanto al mulino a vento delle saline Ettore & Infersa, senza dubbio il più affascinante dei tanti mulini che punteggiano le saline fra Trapani e Marsala. Visitare l’isola significa immergersi in una realtà dove il tempo sembra essersi fermato e dove vi sentirete veri archeologi alla scoperta dell’affascinante insediamento fenicio di Mothia. All’interno di Villa Whitaker si trova il museo, da visitare almeno per ammirare lo splendido Efebo di Mothia (440 a.C.).

Cosa vedere a Marsala

Il centro storico di questa città fondata dai fenici – il cui nome però ha origine araba, deriva infatti da Marsal-Allah – è davvero grazioso. Passeggiate per le vie del centro fermandovi ad ammirare il Duomo di San Tommaso e la bella piazza Repubblica, quindi visitate il Museo Archelogico Baglio Anselmi, sul lungomare, all’interno del quale sono conservati i resti di una nave fenicia lunga 35 metri.

Cosa vedere a Mazara del Vallo

Addentrandovi nelle vie del centro storico di Mazara, vi sembrerà quasi di non essere in Italia, ma in una città magrebina. Nel IX secolo gli arabi sbarcarono proprio qui per conquistare la Sicilia e ancora oggi la casba di Mazara del Vallo ospita circa 5mila musulmani. Da visitare il Museo del Satiro, allestito per ospitare la straordinaria statua in bronzo di un satiro danzante, una delle più impressionanti opere dell’ellenismo greco, rinvenuta nel corso di una battuta di pesca nel 1997. Uscendo non dimenticate di affacciarvi alla chiesa di Sant’Ignazio, accanto al Collegio. Costruita all’inizio del ‘700, crollò nel dicembre 1933. Di tutto l’edificio oggi resta solo il prospetto, in stile barocco, nel quale si distinguono due ordini, ma è un luogo dal fascino unico.

Dove mangiare lungo la costa ovest della Sicilia

Itinerario Sicilia - Versi di Rosso, Trapani

Versi di Rosso, Trapani

Dove mangiare a Trapani

Il nostro consiglio è di soggiornare qui e di spostarvi in macchina nelle altre città. Trapani è infatti la città più vivace e ricca di locali, dove vi potrete sicuramente divertire per più di una serata.

Versi di Rosso

Questo grazioso winebar situato lungo una delle vie principali del centro, è un posto perfetto per l’aperitivo, ma anche per la cena. Bella selezione di vini, con un occhio di riguardo naturalmente per le produzioni regionali, e proposte gastronomiche fresche e gustose, a partire dal plateau di tonnara (tonno, bottarga, salame di tonno, mosciame), senza dimenticare formaggi e salumi, ostriche e altri crudi di mare. Gestito con passione da un team di giovani molto competenti, anche l’accoglienza calorosa è uno dei suoi punti di forza.

Enoteca Versi di Rosso, Corso Vittorio Emanuele, 61, 91100 Trapani

Angelino

Sul porto di Trapani, dove ci si imbarca per le Egadi, si trova il bar Angelino, da sempre un valido punto d’approdo dalla colazione al pranzo, alla cena. Da provare, fra le tante proposte, la pasticceria tipica, le arancine, i timballi e il cous cous.

Via Ammiraglio Staiti, 85, 91100 Trapani | www.angelino.it

La Bettolaccia

Un piccolo, gradevole ristorante nel cuore della città, dove provare piatti di territorio che cambiano con la stagione, come la caponata, le busiate al pesto trapanese, il pescespada con salsa di agrumi. Buona selezione di vini e servizio cordiale.

Via Enrico Fardella, 23/25, 91100 Trapani | www.labettolaccia.it

Ittiturismo la Tramontana

In un ambiente spartano, proprio di fronte al lungomare, la cooperativa La Tramontana propone il proprio pescato “a miglio zero”. Consigliato soprattutto per il fritto misto di paranza.

Via Carolina, 4, 91100 Trapani | ittiturismolatramontana.it

Pasticceria Colicchia

Da provare senza indugi per gustare un’eccellente granita, proposta in una ventina di gusti che possono variare con le stagioni. Limone, gelsi, anguria, mandorle, pistacchio, caffè… e, dulcis in fundo, fiori di gelsomino.

Via delle Arti, 6/8, Trapani

Dove mangiare a Erice

Maria Grammatico

Erice è famosa, fra le altre cose, per la sua pasticceria e in particolare per le tipiche “genovesi”. Provate quelle della pluripremiata Maria Grammatico, lasciando spazio anche per paste di mandorla e frutta martorana.

Via Vittorio Emanuele, 14, Erice | www.mariagrammatico.it

Dove prendere un aperitivo al tramonto alle saline Ettore & Infersa (imbarcadero per Mothia)

Mammacaura

Se rientrate da Mothia verso l’ora del tramonto ricordatevi di fermarvi per un aperitivo nel bar-ristorante situato proprio accanto all’imbarcadero e al mulino a vento. Potrete godere di un panorama mozzafiato sullo Stagnone sorseggiando un calice di vino o una birra rinfrescante.

C.da Ettore Infersa snc, 91025 Marsala | www.mammacaura.it

Nel negozio all’interno del mulino potete acquistare l’ottimo fior di sale locale.

Dove mangiare a Marsala

Le Lumie

Qualche chilometro fuori dal centro città ecco un ristorante dove poter gustare gli autentici sapori della Sicilia. I prodotti dell’orto e il pescato la fanno naturalmente da padroni. Buona selezione di vini, soprattutto isolani, e servizio cordiale.

Contrada Fontanelle, 178 B, 91025 Marsala | www.ristorantelelumie.it

Dove mangiare a Mazara del Vallo

Osteria Scopari

In una delle stradine del centro, a poca distanza dalla cattedrale, questo ristorante propone una cucina di territorio, soprattutto marinara, ben fatta. Potrete assaggiare il pescato del giorno in varie preparazioni, le polpette di palombo, e altri piatti tradizionali. Piccola selezione di vini principalmente locale.

Via Scopari, 3, Mazara del Vallo | www.osteriascopari.it

Come arrivare in Sicilia

Per arrivare nella costa occidentale dell’isola dal resto d’Italia potete optare per l’aereo, facendo scalo a Trapani-Birgi o a Palermo e noleggiando poi un’auto, oppure optando per uno dei numerosi traghetti per la Sicilia (con arrivo nei porti di Trapani, Palermo, Messina, Catania, Pozallo).

Se siete pronti a partire per una vacanza nella costa Ovest della Sicilia, consultate anche i seguenti articoli:

[Ringraziamo Gaspare di “Al 22 Appartamenti” a Trapani per i preziosi consigli gastronomici]

Leggi gli altri consigli di viaggio di Via dei Gourmet.

Commenti

  1. Valentina dice

    Grazie mille per aver dato la giusta importanza alla mia amata terra. Sono nata e cresciuta a Mazara del Vallo e da 14 anni vivo a Milano per lavoro. Solo così ho potuto apprezzare ancor di più le meraviglie della mia città ma non solo. Raccontando di incantevoli posti e usanze mi sono resa conto che la magia e i profumi di quel paradiso diventano reali solo quando li vivi.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *