Romeo – Roma

Romeo Roma
Indirizzo:piazza dell'Emporio, 28 - 00153 Roma
Telefono:06 32110120
Sito internet:www.romeo.roma.it
Fascia di prezzo:40-50 euro
Tipo di locale:bistrot, cocktail bar
Carte di credito:Visa, Mastercard e Bancomat
Andateci per:provare la cucina "pop" di Cristina Bowerman

Romeo Roma: il nuovo concept restaurant di Cristina Bowerman

In un momento in cui a Roma c’è un continuo apri e chiudi di attività, una novità targata Cristina Bowerman è praticamente sempre una certezza. Il suo Romeo, il celebre bistrot gourmet di Prati, ha riaperto ampliato e rinnovato a Piazza dell’Emporio, fra Testaccio e l’Aventino. Un progetto ampio e ambizioso che comprende un ristorante curato dalla stessa Bowerman, una pizzeria (romana e napoletana, Giulietta, di cui vi parleremo presto), una gelateria (al momento della visita, da inaugurare), un cocktail bar con mega bancone, una sala riunioni.

romeo roma cocktail bar

La formula è simile a quella di Romeo Chef & Baker a Prati: coniugare offerta “pop” ad alta ristorazione. Ed è così che, accanto alla sontuosa e celebre carbonara della chef (sempre di alto livello… grande tecnica e ottimo sapore), abbiamo ordinato piatti più complessi a prezzi più che abbordabili, come “cochinillo (maialino da latte) in salsa d’ostriche, patate e crema di patata” e un piatto di grande soddisfazione come il delicato “medaglione di filetto (cotto a bassa temperatura), ricoperto di polvere di topinambur, su crema di piselli e servito con vignarola”. La carta è intrigante e spazia da proposte come “coda, crumble al cioccolato e crema di sedano e carota” ad altri piatti più semplici come l’hamburger con pane e salse artigianali o una versione di hot dog con foie gras e liquerizia.

Romeo e Giulietta Roma

Un ulteriore tocco di originalità è dato dal menu, in cui le pietanze non sono suddivise tra antipasti, primi e secondi, ma in categorie: piatti a base di carne, di pesce e di vegetali. L’ambiente è di design e confortevole, le attese giuste, il servizio attento e premuroso nello spiegare ciò che viene servito.

Nota di merito anche per la capacità di unire grandi numeri e alti standard qualitativi. A poco tempo dall’apertura l’esperimento della Bowerman ci sembra riuscito perfettamente.

  • Valutazione:tre_picche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *