Percorsi di Gusto – L’Aquila

percorsi di gusto
Indirizzo:viale della Croce Rossa, 40 - 67100 L'Aquila
Telefono:347 5010544
Sito internet:www.percorsidigusto.com
Giorno chiusura:domenica
Fascia di prezzo:20 - 30 euro
Tipo di locale:ristorante - pizzeria
Carte di credito:Visa, Mastercard e Bancomat
Andateci per:le fantastiche pizze gourmet e la cantina decisamente non “da pizzeria”

Percorsi di Gusto è la pizzeria gourmet di Marzia Buzzanca, la chef simbolo della ricostruzione gastronomica del centro storico dell’Aquila.

percorsi di gusto pizza aprea

Leggi le recensioni di Percorsi di Gusto a L’Aquila:

  • Dopo aver lottato per anni per rimanere aperta in via Leosini, nel cuore del centro storico de L’Aquila e proprio a ridosso della “zona rossa” disastrata dal terremoto, da qualche mese Marzia Buzzanca si è dovuta arrendere: il palazzo dove sorgeva Percorsi di Gusto verrà praticamente ricostruito da capo e lei ha dovuto trovare una nuova sede.

    Caparbia e sempre solare nonostante le difficoltà, però, Marzia ci ha messo poco a trovare un locale anche più bello di prima e sicuramente più comodo, sia per lei e per la brigata di cucina che adesso hanno spazi di manovra decisamente più ampi, sia per la clientela che può contare su due belle sale (dove Marzia ha portato tutti gli arredi e l’atmosfera del locale precedente), su un grazioso spazio esterno per la bella stagione e pure su un piccolo parcheggio che comunque non manca lungo la strada che collega il casello autostradale al centro della città senza bisogno di arrivare fino alla parte più trafficata e centrale.

    La proposta gastronomica di base è rimasta invariata – pizze e focacce gourmet, soffici e alte, sullo stile di quelle di Simone Padoan, qualche piatto di cucina a base di materie prime selezionate e ricette fantasiose ma senza eccessi e golosi dessert – ma Marzia ha subito approfittato del cambiamento per trarre nuova ispirazione e sono nate alcune proposte nuove, come la pizza Civico 40 condita con la morbida carne di maialino accompagnata da mele cotte, insalata e gelatina di birra, e quella dedicata allo chef Francesco Apreda con capesante, broccoletti, sesamo tostato e blend di spezie.

    Impasti in grande forma e condimenti raffinati e sempre ottimi restano la cifra del locale, che al momento conta su una carta dei vini un po’ risicata ma da cui si può scegliere qualcosa di interessante, in alternativa alla birra artigianale alla spina o in bottiglia.

    • Valutazione: tre_cuori_m

    Luciana Squadrilli, 11/04/2016

  • L’8 luglio 2010, a poco più di un anno dal terremoto che ha distrutto L’Aquila, questo piccolo ma delizioso locale in pieno centro ha riaperto i battenti. Per andare avanti, per continuare a sfornare pizze fantastiche per gli aquilani e per chi viene da fuori, per dimostrare che L’Aquila non è una città morta.

    Marzia Buzzanca l’aveva aperto qualche anno prima come costola low-cost del suo bel ristorante Vinalia, famoso per la sua cucina raffinata e per la fornitissima cantina. Le bottiglie di vino sono l’unica cosa che Marzia è riuscita a salvare del Vinalia e adesso alcune le trovate nella cantina di Percorsi di Gusto, pronte ad accompagnare – accanto a birre artigianali – i piatti del menu (semplici perché le possibilità della cucina sono limitate, ma realizzati con le migliori materie prime e tanta attenzione) come la zuppa di ceci rosmarino e baccalà o il filetto di vitello con purea di fave e scaglie di pecorino, o le fantastiche pizze a fermentazione naturale stese in placca.

    La scuola è, infatti, quella di Simone Padoan, giovane pizzaiolo veneto eppure tra i “maestri” e grandi amici di Marzia, insieme a Gabriele Bonci, Niko Romito e molti altri. Tanti infatti sono i grandi chef che sono venuti e continuano a venire qui per le “cene a quattro mani”, serate ad alto tasso di salivazione fatte per tenere viva l’attenzione sulla città. Le loro firme, con data e dedica, le trovate sul muro della piccola, accogliente sala del locale: alle sue spalle c’è la città ferita e silenziosa, ma qui si vive e si gode.

    Le pizze, dicevamo: alte, soffici, digeribili, buonissime. Ci sono le “classiche”, le speciali e le focacce, con condimenti a crudo sempre buonissimi. Se siete in più persone, seguite la formula degustazione in modo da assaggiarle una alla volta e godervele al meglio. Fra tutte, non perdete quella con mozzarella, baccalà norvegese, patate, zafferano dell’Aquila e rosmarino, come anche la buonissima margherita.

    E per dessert, oltre ai dolci su ricetta di Maurizio Santin (altro amico) c’è anche la focaccia al cioccolato Valrhona e frutta.

    • Valutazione: tre_cuori_m

    Luciana Squadrilli, 02/12/2011

 

Leggi le altre recensioni di ristoranti: www.viadeigourmet.it/ricerca-ristoranti

Commenti

  1. Leonardo dice

    D’accordo su tutto: io faccio centinaia di km per poterci, ogni tanto, esserci. Ma la bellezza de L’Aquila, la bontà del cibo, l’assortimento della cantina e la simpatia (e la determinazione di Marzia!) ripagano di ogni sforzo. Consigliatissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *