‘Ino Eataly Roma

paninoteca-ino-eataly-roma-frassica
Indirizzo:piazzale XII Ottobre 1492 - 00154 Roma
Telefono:06 90279201
Sito internet:www.roma.eataly.it
Giorno chiusura:nessuno

Questo locale ha cessato la propria attività. Scopri gli altri street food di Roma recensiti da Via dei Gourmet.

News 2015: Alessandro Frassica lascia Eataly Roma. Leggi la news: chiude la paninoteca ‘Ino.
Recensione del 13/12/2013 di Erica Battellani:

Ormai ‘Ino, il panino firmato Alessandro Frassica, si è affermato, senza se e senza ma, anche a Roma, diventando uno dei punti di riferimento fra i ristorantini (o meglio street food) all’interno di Eataly. Ottime materie prime – dall’eccellente pane ai pomodorini De Carlo, dalla mozzarella di bufala alle alici di Cetara – compongono panini eleganti e gustosi. Qualche esempio? Il “Fellini” farcito mortadella Favola Palmieri, e formaggio al pistacchio Busti, il “Toscanino” con salame, pecorino e mostarda di fichi, o il “Cetara” con filetti di sgombro, pomodorini, scarola brasata con uvetta e pinoli.

  • Valutazione: tre_fiori_m

Recensione di Federico Iavicoli del 22/06/2012:

Il più atteso mordi e fuggi di Eataly, già consacrato dal meritato successo della sede fiorentina di via dei Georgofili, è forse il posto che ci ha entusiasmato meno nel nuovo Paese delle Meraviglie dei gastronomi capitolini. Intendiamoci, l’angolo è splendido, con le Berkel a fare bella mostra di sé, il servizio celere e le materie prime che sono buone davvero, dal pane realizzato con farine del Mulino Marino ai salumi di qualità. Ma è il concept stesso a non convincere del tutto.

Prendiamo due esempi estremi: il “salumiere sotto casa” e Tricolore. Nel primo caso, si guarda quel che c’è e si ordina. Nel secondo caso, si viene per entrare nel mondo della gastronomia d’autore in versione panino, e si ordina con il riguardo di uno stellato Michelin. ‘Ino cerca di cogliere il buono dell’uno e dell’altro, offrire più qualità del primo e apparire più friendly rispetto al secondo, ma se la prima operazione riesce, la seconda sembra interrompersi a metà dell’opera.

Una parte del menu riguarda i panini “semplici”, ma il diniego è repentino se cercate un panino con prosciutto e un qualunque formaggio fresco, anche perché il pecorino, tra i prodotti caseari, ha quasi il monopolio. Per il resto si viaggia tra i 6 e gli 8 euro tra pesti, alici di Cetara, mortadelle chic e sgombro. Buona, in ogni caso, la versione con tonno, pomodoro fresco e capperi.

Orario continuato dalle 10.30 alle 21.

  • Valutazione: tre_fiori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *