La Botte Gaia – Isola d’Elba

la-botte-gaia-elba
Indirizzo:viale Europa, 5/7 - 57036 Porto Azzurro, Isola d’Elba (LI)
Telefono:0565 95607
Sito internet:www.labottegaia.com
Giorno chiusura:lunedì (nessuno in estate; aperto solo la sera)
Fascia di prezzo:35 - 45 euro
Tipo di locale:trattoria
Carte di credito:Visa, Mastercard, Bancomat, Postepay
Andateci per:la zuppetta in trasparenza

Della serie “ma quanto amo il territorio?!”. La Botte Gaia di Porto Azzurro è un’altra osteria che mi è piaciuta davvero molto, un po’ come La Coccinella di Serravalle Langhe e La Brinca di Ne. La cucina è quella tipica elbana, con un tocco di creatività e una grande attenzione al servizio e alla presentazione dei piatti. Ottime le materie prime.

Il menu è composto in massima parte da piatti di pesce, con qualche gustosa proposta di terra, come panzanella, pappa al pomodoro e bruschetta, carpaccio di manzo e roastbeef di cinghiale con mele, noci e asparagi.

Si comincia benissimo con gli antipasti, da provare senza se e senza ma la fantasia di mare, un ricco assaggio di 5 proposte che variano in base a stagione e mercato. Per gli amanti dei primi c’è l’imbarazzo della scelta: notevoli gli gnocchetti di ortiche con vongole e crema di fave, i paccheri con il ragù di polpo e le tagliatelle di grano saraceno con cozze, vongole, zucchine e carote filangè.

Tra i secondi la tagliata di tonno con piccolo “gurguglione” di verdure è piacevole, ma agli appassionati di cucina di mare consiglierei di provare la zuppetta in trasparenza, una zuppa di pesce servita nel vaso di vetro -cotta in sottovuoto-, piatto impegnativo ma di rara soddisfazione.

Capitolo a parte per i dessert: interessanti le variazioni dei dolci tradizionali elbani, come la schiaccia “briaca” trasformata in semifreddo e il gelato al moscato fatto in casa con quadretti di “schiacciunta”; ottimi anche il “morbido” di cioccolato con granella di pistacchi e riduzione di agrumi e la mousse di zabaione con amaretti e scaglie di mandorle tostate.

La cantina è interessante, belle proposte italiane e internazionali; una parte è dedicata esclusivamente ai vini dell’Isola d’Elba.

  • Valutazione: quattro_cuori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *