Cannoli siciliani: la ricetta di Ciccio Sultano

ricetta cannoli siciliani Ciccio Sultano

Dei più buoni cannoli siciliani che si possano gustare nella porzione sud orientale dell’isola vi abbiamo già ampiamente parlato. Ma visto che non tutti i lettori appassionati hanno tempo e modo di concedersi un viaggetto goloso e arrivare fino in Sicilia, abbiamo pensato potesse essere utile fornirvi gli ingredienti indispensabili e le dosi per portare a casa un po’ di dolcezza made in Sud.

A differenza di quanto si possa pensare, preparare dei buoni cannoli nella cucina di casa propria non è affatto difficile; l’impasto è semplice, si lega subito e bene, e la preparazione della crema di ricotta non necessita di accorgimenti particolari… solo munitevi di pazienza al momento della frittura e assicuratevi che la cappa funzioni!

Dato che il suo cannolo è in pole position nella nostra top five, abbiamo chiesto consigli di preparazione al re dei fornelli siciliani, Ciccio Sultano. La ricetta delle cialde è la stessa che lo chef ragusano ha regalato all’amico pasticcere Maurizio Santin, presente a pag. 71 del libro “Pasticceria le mie ricette di base” (Guido Tommasi Editore, € 25).

ricetta cannolo siciliano

Il Cannolo de I Banchi di Ragusa di Ciccio Sultano

Ricetta cannoli siciliani 

Ingredienti

Per le cialde (circa 20):

  • 250 g di farina
  • 125 g di vino rosso
  • 40 g di strutto
  • 18 g di zucchero
  • 10 g di caffè macinato
  • un pizzico di sale
  • strutto per friggere

Per il ripieno cannoli siciliani (crema di ricotta):

  • 1 kg di ricotta vaccina sgocciolata
  • 400 g di zucchero

ricetta cannoli siciliani

Procedimento

Preparare l’impasto delle cialde setacciando la farina e disponendola a fontana sul piano di lavoro; unire il sale, il caffè, lo zucchero, lo strutto e iniziare ad amalgamare con una mano raccogliendo le polveri dai lati e portandole verso il centro della fontana. Aggiungere poco alla volta il vino e continuare a impastare finché il composto risulta liscio e omogeneo. A questo punto avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Nel frattempo lavorare la ricotta, che 24 ore prima della preparazione deve essere conservata in frigo all’interno di un colapasta e coperta a contatto da un piatto o un coperchio con su un peso di un chilo che fa pressione per eliminare il siero in eccesso. Alla ricotta ben sgocciolata aggiungere lo zucchero e lavorare per pochi minuti con il cutter o un minipimer frullando il composto per renderlo omogeneo. Trasferire la crema di ricotta in un sac à poche e lasciare refrigerare per un paio d’ore prima dell’utilizzo.

Stendere l’impasto dello spessore di circa 2-3 mm, ritagliare dei dischi del diametro uguale o inferiore alla lunghezza dei cannoli di acciaio e avvolgerli in questi ultimi avendo cura di premere bene una sull’altra le estremità per evitare che si aprano durante la frittura. Tuffare i cannoli nello strutto bollente per qualche minuto girandoli di continuo per ottenere una doratura e una cottura uniforme, tirarli su e lasciarli raffreddare su una gratella rivestita di carta assorbente. Farcire le cialde con la crema di ricotta, guarnire a piacere e spolverizzare di zucchero a velo.


Oltre alla ricetta cannoli siciliani, scopri le altre tecniche e ricette d’autore pubblicate su Via dei Gourmet: www.viadeigourmet.it/tecniche-e-ricette.

[Credits fotografici | immagine di copertina: I Banchi di Ragusa; altre immagini: Serena Ciurcina]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *