Osteria della Bullona – Milano

Osteria della Bullona
Indirizzo:Via Piero della Francesca, 68 - 20154 Milano
Telefono:02 34930187
Sito internet:www.osteriadellabullona.com
Giorno chiusura:lunedì
Fascia di prezzo:30-50 euro
Carte di credito:le principali
Andateci per:una vera cucina milanese

A Milano il recupero degli spazi è necessario e il restyling di vecchie realtà è sempre accolto con un applauso. La nuova vita culinaria nasce anche da luoghi di passaggio che hanno significato molto per tutti i passeggeri che vi sono transitati: le stazioni (ferroviarie, metropolitane, di scalo) stanno così diventando sempre più meta per gourmand. È il caso dell’ex stazione FNM Bullona, ultima fermata per i treni che dal nord arrivavano nella centralissima Cadorna, che oggi custodisce nelle sue vicinanze un ristorante dove trovare la storia culinaria di una Milano che non c’è più.

Il progetto dell’Osteria della Bullona è nato dal duo Daniele Carettoni e Daniele Ferrari, già esperti di quella ristorazione della Milano “buona e classica”.

mondeghili osteria della bullona

Osteria della Bullona | I mondeghili

Assolutamente da provare, tra gli antipasti, l’uovo in purgatorio su crostone di pane, la zuppetta di fagioli con nervetti e cipolla rossa e i classici mondeghili. Tra i primi impera il risotto alla milanese, con ampio uso di zafferano, che lo rende aranciato, e una buona dose di burro e parmigiano, ma vi sono anche delle proposte più “moderne”. Tra i secondi, immancabile la prova della costoletta alla milanese, come dalla migliore tradizione: ingredienti selezionati (carne di fassona frollata al punto giusto), albume e pane grattugiato da cuocere in abbondante burro fino a formare la caratteristica crosta. Una cucina milanese alleggerita, che rispetta la stagionalità degli ingredienti. A completare l’esperienza, un centinaio di etichette di vino e birre artigianali.

sala osteria della bullona

Osteria della Bullona | La sala

“All’Osteria della Bullona non si può venire solo una volta”, scherza Daniele Carettoni. “La prima sera si assaggiano i piatti tipici lombardi, ma poi bisogna tornare per ordinare una pizza.” E ha perfettamente ragione: poca scelta ma ben dosata. Sei pizze a impasto semi integrale. Tra i topping immancabile la mozzarella fior d’Agerola, il Provolone del Monaco e i Pomodori San Marzano DOP.

  • Valutazione: tre_cuori

 

Scopri le altre trattorie di Milano recensite su Via dei Gourmet

Leggi tutte le recensioni di ristoranti di Milano

Consulta la pagina di ricerca dei ristoranti



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *