Il Piastrino – Pennabilli

il-piastrino-pennabilli
Indirizzo:via Parco Begni, 5 - 47864 Pennabilli (RN)
Telefono:0541 928106
Sito internet:www.piastrino.it
Giorno chiusura:martedì e mercoledì
Fascia di prezzo:40 - 60 euro
Tipo di locale:ristorante
Carte di credito:Visa, Mastercard e Bancomat
Andateci per:un viaggio nei sapori del Montefeltro

Un ristorante d’autore ricavato all’interno di un’antica casa contadina immersa nel verde del Parco Begni a Pennabilli.

Le Recensioni di Via dei Gourmet:

  • Cambia stagione ma non cambia il nostro apprezzamento per il ristorante di Riccardo Agostini, chef di talento che sa selezionare ottime materie prime del territorio e lavorarle con eleganza e concretezza.

    Si comincia benissimo, con una pralina di fegatini grué di cacao e mosto da urlo a dare il benvenuto insieme ad altri stuzzicanti appetizer, quindi largo a un menu che va lodato anche per un rapporto qualità/prezzo straordinario (il Gran Degustazione è una proposta di 5 piatti più stuzzichini, pre-dessert e piccola pasticceria a 55 euro), integrato con qualche piatto extra.

    Ci sono piaciuti particolarmente i cappelletti di piccione in salmì in brodo profumato ai fiori di sambuco, gli gnocchi farciti di cime di rapa con storione alla carbonara, il coniglio croccante, arancio, carote e finocchio, il maialino da latte croccante, mela rosellina, senape e cipollotto, l’agnello dorato e arrostito con topinambur e liquirizia. Deliziosi anche la torta di pera al cardamomo con mou di birra rossa, il cannolo croccante di mascarpone con zuppa di sedano e pepe di Sechuan e il rinfrescante pre-dessert di lichi e petali di rosa.

    Last but not least: si beve molto bene, grazie anche ai consigli di un giovane, competente sommelier con una predilezione particolare per i vini bio.

    N.B. Per il mese di gennaio 2013 il ristorante il Piastrino a Pennabilli è aperto il venerdì il sabato e la domenica, a pranzo e cena.

    • Valutazione: quattro_picche

  • Recensione di Erica Battellani del 16/04/2012:

    Il perfetto coronamento di una bella giornata trascorsa a passeggio nel verde incontaminato e negli affascinanti borghi dell’Alta Valmarecchia? Una cena al Piastrino di Pennabilli.

    In questo caldo e accogliente ristorante, ricavato all’interno di una casa di campagna sapientemente ristrutturata, Riccardo Agostini propone una cucina di grande gusto, fatta di materie prime attentamente selezionate e piatti equilibrati anche quando si percorre il sentiero della creatività.

    Ecco allora arrivare in tavola un abbinamento tanto classico quanto gustoso, come l’uovo (poché) con tartufo nero e pioppini, ma anche un divertente, fresco e gradevolissimo “sandwich” di coniglio con centrifuga di sedano, mele Smith e capperi o le succulente quaglie glassate, cremoso di castagne, fegato grasso e caffè. Notevolissimi i secondi: l’anatra al profumo di the affumicato, cipollotto e liscari, il maialino da latte croccante (cottura perfetta) con fondente di cipolla Tropea e cumino e l’agnello (spalla dorata e costolette arrostite) con spinaci, pecorino e limone.

    Gradevoli, ma meno entusiasmanti i cappelletti di piccione in salmì in brodo profumato ai fiori di sambuco (meno intensi di quanto ci si aspetterebbe) e il battuto di vitellone crema di pistacchi e perle di parmigiano.

    Golosa chiusura con gli ottimi petit fours e la crema bruciata alla cannella con granita al vin brulè.

    Ci si diverte parecchio anche sul fronte vino, grazie a una bella carta (che strizza l’occhio ai vini naturali) e a un sommelier preparato e cortese, che saprà darvi ottimi consigli.

    Tutto questo, insieme all’accoglienza gentile e mai affettata e all’eccellente rapporto qualità/prezzo ne fanno un locale da non perdere se ci si trova da queste parti e una ragione in più per una gita nel Montefeltro.

    • Valutazione: quattro_picche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *