Identità New York: dal 9 al 12 ottobre grandi chef italiani e americani a confronto

Identita-new-york

L’alta ristorazione italiana incontra gli chef della Grande Mela in occasione della quinta edizione di Identità New York, che si terrà dal 9 al 12 ottobre presso la sede di Eataly NY. Quest’anno il confronto tra sette grandi chef italiani e altrettanti colleghi americani – organizzato da Identità Golose – si focalizzerà sull’apporto del ricambio generazionale in cucina, analizzando lo scambio proficuo tra personalità di diversa esperienza, ognuno immortalato in una differente fase della sua carriera. Così ci sarà il meglio di oggi e il meglio che verrà, gli chef impegnati a consolidare una lunga attività costellata di successi e oggi al vertice della ristorazione mondiale e quelli che si affacciano per la prima volta sulla scena, intraprendendo un percorso di meritati riconoscimenti che prende forma dalla conquista della prima stella Michelin.

Quattordici personalità per sette lezioni che a volte porteranno a confrontarsi maestro e allievo, più spesso chef che pure in contesti così distanti si trovano a vivere il medesimo momento professionale. Ma ci sarà spazio anche per le cene, quelle preparate con la partecipazione degli chef italiani che daranno prova dello stato di salute della nostra cucina, offrendo spunti  e riflessioni per un confronto che esalti le potenzialità dell’alta ristorazione italiana nel mondo.

Nella prima giornata si confronteranno la donna che ha portato la nostra tradizione culinaria a New York, Lidia Bastianich, e l’anima delle Colonne di Caserta Rosanna Marziale; il giorno seguente toccherà a Mario Batali e Davide Scabin, da poco protagonista (in qualità di consulente) della nuova avventura di Mulino a Vino NY, ma anche a Michael Anthony e Carlo Cracco. L’11 ottobre Massimo Bottura si confronta con Daniel Humm e nel pomeriggio spazio a April Bloomfield e Vitantonio Lombardo. Si conclude il 12 ottobre con le giovani leve di successo Luciano Monosilio e Bryce Shuman  e Daniel Burns con Lorenzo Cogo.

Due le grandi cene in programma, preparate a più mani, con la partecipazione di tutti gli chef coinvolti nella manifestazione: il 10 ottobre sotto la guida di Lidia Bastianich, il giorno seguente con la supervisione di Mario Batali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *