El Celler de Can Roca in vetta alla classifica dei World’s 50 Best Restaurants 2015

the-worlds-50-best-2015-winners

Si è tenuta ieri a Londra la cerimonia di premiazione di The World’s 50 Best Restaurants 2015. A primeggiare nella classifica sponsorizzata da San Pellegrino e Acqua Panna il ristorante spagnolo El Celler de Can Roca (Girona), già n°1 nel 2013, seguito dall’Osteria Francescana (Modena) e dal Noma (Copenhagen).

L’evento dal 2002 celebra la gastronomia mondiale coinvolgendo i più grandi talenti nel settore della ristorazione, dando risalto a ristoranti presenti in 21 paesi del mondo e sei continenti, presentando una prestigiosa classifica che è considerata l’ago della bilancia nella definizione delle tendenze dell’alta cucina globale.

Ottima performance per l’Italia che vanta tre ristoranti in classifica tutti in ascesa: l’Osteria Francescana di Massimo Bottura conquista il 2° gradino del podio dopo due edizioni in terza posizione. Piazza Duomo con Enrico Crippa si attesta al 27° posto e Le Calandre di Massimiliano Alajmo salgono alla 34° posizione. Questi ultimi quadagnano ben 12 posizioni in classifica.

Il Sud America festeggia con ben 9 ristoranti in classifica. Cile, Perù e Messico vantano tutti delle new entry rispettivamente con Boragó, Maido, Quintonil e Biko. Central a Lima balza al 4° posto risalendo di 13 posizioni.

La Spagna conferma la sua leadership in Europa con ben sette ristoranti nella lista dei 50 Best fra cui Mugaritz al 6° posto e Tickets con Albert Adrià a Barcelona che fa la sua prima apparizione attestandosi al 42° posto. Albert Adrià ottiene inoltre quest’anno il titolo di migliore pasticciere del mondo , World’s Best Pastry Chef.

Con sette ristoranti nella classifica mondiale, l’Asia si assicura un ruolo di primo piano nella top ten con Gaggan a Bangkok al n° 10 della classifica e Narisawa a Tokyo ottavo. La Cina festeggia il 24° posto in classifica con Ultraviolet di Paul Pairet.

Sei ristoranti in classifica e una new entry per gli Stati Uniti: Eleven Madison Park a New York rimane nei top five e rivendica il titolo di Miglior Ristorante in America del nord, sponsorizzato da Acqua Panna. Il Blue Hill a Stone Barns di Dan Barber, fuori New York, entra per la prima volta in classifica attestandosi al 49° posto.

La Francia vanta 5 ristoranti in classifica con Mirazur che si riconferma all’11° posto per il secondo anno consecutivo, seguito da L’Arpege di Parigi che sale di ben 13 posizioni nel 2015. Il leggendario chef Alain Ducasse vincitore del Premio alla carriera professionale Lifetime Achievement Award winner nel 2013, festeggia un reinserimento in classifica al 47° posto con Au Plaza Athénée, di recente apertura. Ancora riflettori puntati sulla Francia per il premio World’s Best Female Chef Award (Migliore donna chef al mondo) assegnato a Helene Darroze mentre Daniel Boulud si aggiudica il Lifetime Achievement Award 2015 per i suoi successi culinari a livello mondiale.

The World’s 50 Best Restaurants 2015:

01 El Celler de Can Roca Girona, Spain

02 Osteria Francescana Modena, Italy

03 Noma Copenhagen, Denmark

04 Central Lima, Peru

05 Eleven Madison Park New York, USA

06 Mugaritz San Sebastián, Spain

07 Dinner by Heston Blumenthal London, UK

08 Narisawa Tokyo, Japan

09 D.O.M. São Paulo, Brazil

10 Gaggan Bangkok, Thailand

11 Mirazur Menton, France

12 L’Arpège Paris, France

13 Asador Etxebarri Atxondo, Spain

14 Astrid y Gastón Lima, Peru

15 Steirereck Vienna, Austria

16 Pujol Mexico City, Mexico

17 Arzak San Sebastián, Spain

18 Le Bernardin New York, USA

19 Azurmendi Larrabetzu, Spain

20 The Ledbury London, UK

21 Le Chateaubriand Paris, France

22 Nahm Bangkok, Thailand

23 White Rabbit Moscow, Russia NEW ENTRY

24 Ultraviolet by Paul Pairet Shanghai, China NEW ENTRY

25 Fäviken Järpen, Sweden

26 Alinea Chicago, USA

27 Piazza Duomo Alba, Italy

28 The Test Kitchen Cape Town, South Africa

29 Nihonryori RyuGin Tokyo, Japan

30 Vendôme Bergisch Gladbach, Germany

31 Restaurant Frantzén Stockholm, Sweden

32 Attica Melbourne, Australia

33 Aqua Wolfsburg, Germany

34 Le Calandre Rubano, Italy

35 Quintonil Mexico City, Mexico NEW ENTRY

36 L’Astrance Paris, France

37 Biko Mexico City, Mexico RE-ENTRY

38 Amber Hong Kong, China

39 Quique Dacosta Denia, Spain

40 Per Se New York, USA

41 Maní São Paulo, Brazil

42= Boragó Santiago, Chile NEW ENTRY

42= Tickets Barcelona, Spain NEW ENTRY

44 Maido Lima, Peru NEW ENTRY

45 Relae Copenhagen, Denmark NEW ENTRY

46 Restaurant André Singapore

47 Alain Ducasse au Plaza Athénée Paris, France RE-ENTRY

48 Schloss Schauenstein Fürstenau, Switzerland

49 Blue Hill at Stone Barns Pocantico Hills, USA NEW ENTRY

50 The French Laundry Yountville, USA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *