Guida Michelin Italia 2015: tutti i ristoranti stellati

guida-michelin-2015

È stata presentata oggi la Guida Michelin Italia 2015. Prima novità di questa 60a edizione è che la mitica guida rossa diventa – finalmente – social. In occasione della presentazione della guida, infatti, Michelin ha lanciato sul mercato la nuova App che permette di accedere a tutti i ristoranti segnalati, condividere opinioni e foto con la comunità dei lettori, memorizzare i propri preferiti.

Ma veniamo alle Stelle 2015: per l’Italia ci sono 2 nuovi ristoranti a 2 Stelle Michelin – Il Piccolo Principe di Viareggio (LU) e Tavernia Estia di Brusciano (NA) – e 27 nuove Stelle, per un totale nazionale di 332 ristoranti stellati.

Le 3 Stelle Michelin 2015:

  1. Piazza Duomo, Alba (Cuneo)
  2. Le Calandre, Rubano (Padova)
  3. Enoteca Pinchiorri, Firenze
  4. La Pergola, Roma
  5. Da Vittorio, Brusaporto (Bergamo)
  6. Osteria Francescana, Modena
  7. Reale, Castel di Sangro (L’Aquila)
  8. Dal Pescatore, Canneto sull’Oglio (Mantova)

Le 2 Stelle Michelin 2015:

  1. Al Sorriso, Soriso (Novara)
  2. L’Antica Osteria Cera, Campagna Lupia (Venezia)
  3. Agli Amici, Godia (Udine)
  4. La Trota, Rivodutri (Rieti)
  5. Antica Corona Reale – Da Renzo, Cervere (Cuneo)
  6. Villa Crespi, Orta S. Giulio (Novara)
  7. Combal.zero, Rivoli (Torino)
  8. Piccolo Lago, Verbania/Fondotoce (Verbania-Cusio-Ossola)
  9. Miramonti L’Altro, Concesio (Brescia)
  10. Cracco, Milano
  11. Sadler, Milano
  12. Il luogo di Aimo e Nadia, Milano
  13. La Peca, Lonigo (Vicenza)
  14. Perbellini, Isola Rizza (Verona)
  15. Hubertus (Hotel Rosa Alpina), Alta Badia/San Cassiano (Bolzano)
  16. Jasmin, Chiusa (Bolzano)
  17. Trenkerstube, Tirolo (Bolzano)
  18. San Domenio, Imola (Bologna)
  19. Bracali, Massa Marittima (Grosseto)
  20. Caino, Montemerano (Grosseto)
  21. Arnolfo, Colle di Val d’Elsa (Siena)
  22. Vissani, Baschi (Terni)
  23. Madonnina del Pescatore, Senigallia-Marzocca (Ancona)
  24. Uliassi, Senigallia (Ancona)
  25. Il Pagliaccio, Roma
  26. Il Mosaico dell’Hotel Terme Manzi, Ischia/Casamicciola Terme (Napoli)
  27. Don Alfonso 1890, Sant’Agata sui Due Golfi (Napoli)
  28. Torre del Saracino, Vico Equense-Marina Equa (Napoli)
  29. La Madia, Licata (Agrigento)
  30. Duomo, Ragusa Ibla
  31. Principe Cerami, Taormina (Messina)
  32. L’Olivo – Hotel Capri Palace, Capri (Napoli)
  33. Quattro Passi, Massalubrense (Napoli)
  34. Oliver Glowig, Roma
  35. Villa Feltrinelli, Gargnano (Brescia)
  36. Devero Ristorante, Cavenago di Brianza (Monza Brianza)
  37. Locanda Don Serafino, Ragusa
  38. Il Piccolo Principe, Viareggio, new entry
  39. Taverna Estia, Brusciano (Napoli) new entry

Nuove Stelle Michelin 2015:

  1. Mamma – Capri (Napoli)
  2. Relais Blu – Massa Lubrense (Napoli)
  3. President – Pompei (Napoli)
  4. Il Flauto di Pan – Ravello (Salerno)
  5. Il Tino – Lido di Ostia (Roma)
  6. Aroma – Roma
  7. Stazione di Posta – Roma
  8. Sarri – Imperia
  9. Il Saraceno – Cavernago (Bergamo)
  10. Lido 84 – Gardone Riviera (Brescia)
  11. Berton – Milano
  12. IYO – Milano
  13. Umami – Bormio (Sondrio)
  14. La Gallina – Gavi (Alessandria)
  15. Locanda di Orta – Orta San Giulio (Novara)
  16. Del Cambio – Torino
  17. Cappero – Eolie Vulcano (Messina)
  18. I Pupi – Bagheria (Palermo)
  19. Il Bavaglino – Terrasini (Palermo)
  20. Le Tre Lune – Calenzano (Firenze)
  21. Winter Garden Restaurant by Caino – Firenze
  22. La Bottega del Buon Caffè – Firenze
  23. La Torre – Tavarnelle Val di Pesa (Firenze)
  24. Silene – Seggiano (Grosseto)
  25. L’Imbuto – Lucca
  26. Feva – Castelfranco Veneto (Treviso)
  27. Macelleria Damini – Arzignano (Vicenza)

Potete scaricare l’intera lista dei ristoranti stellati sulla Guida Michelin 2015, in ordine per regione, scaricando il PDF al seguente link: http://goo.gl/3SUXeQ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *