Dal 24 al 31 ottobre una settimana all’insegna del Trentodoc a Roma

trentodoc

Il 27 ottobre il Radisson Blu es. Hotel Rome ospiterà l’evento organizzato dall’Istituto Trento Doc in collaborazione con l’A.I.S., accogliendo nella Capitale ventidue aziende produttrici del celebre spumante metodo champenoise, una nutrita rappresentanza di un marchio collettivo territoriale – il Trentodoc – che raggruppa quaranta case spumantistiche. Fu Giulio Ferrari il primo a intuire le potenzialità di un territorio oggi vitato principalmente a uve Chardonnay e Pinot Noir (e in percentuale minore Pinot bianco e meunier), negli anni in grado di imporsi sul mercato nazionale e internazionale, che ne hanno riconosciuto la qualità.

Ma gli appuntamenti capitolini con il Trentodoc non si esauriscono qui: per tutta la settimana, dal 24 al 31 ottobre, i produttori che hanno aderito all’iniziativa incontreranno il pubblico romano presso ristoranti, enoteche e winebar della città, per far conoscere, apprezzare e degustare le proprie etichette, con aperitivi, pranzi e cene a tema.

Parteciperanno alla manifestazione Abate Nero, Altemasi, Balter, Bellaveder, Cantina Aldeno, Cantina Mori Colli Zugna, Cantina Rotaliana di Mezzolombardo, Cantine Monfort, Conti Wallenburg, Endrizzi, Ferrari F.lli Lunelli, Fondazione Edmund Mach, Letrari, Maso Martis, Moser, Opera Vitivinicola in Valdicembra, Pisoni F.lli, Pedrotti Spumanti, Revì, Rotari, San Michael, Zanotelli, pronti a riunirsi nella giornata del 27 ottobre, dalle 16 alle 21, per una degustazione che coinvolgerà operatori del settore e pubblico di appassionati, con banchi d’assaggio allestiti per offrire cinquanta Trentodoc e due seminari di approfondimento (della durata di un’ora ciascuno, su prenotazione) tenuti da Nicola Bonera, miglior sommelier d’Italia 2010. Alle 17.30 l’appuntamento è con “La montagna e l’evoluzione del Trento Doc nel tempo” (tipologia Trentodoc Brut), mentre alle 20 sarà la volta di “ Trentodoc Riserva, l’eccellenza nel calice” (tipologia Trentodoc Riserva).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *