Appuntamento con le bollicine italiane di Sparkle Day il 22 novembre a Roma

sparkling-day-roma

Come ogni anno, da ormai quattro edizioni, torna a Roma l’appuntamento con Sparkle Day, la rassegna dedicata alle bollicine italiane, ideata dalla redazione di Cucina & Vini. E ancora una volta sarà l’Hotel Westin Excelsior di Via Veneto ad accogliere le più importanti case spumantistiche e aziende vinicole italiane per un pomeriggio – dalle 16 alle 22 – all’insegna della degustazione.

Sabato 22 novembre tre sale del primo piano del lussuoso albergo capitolino saranno interamente allestite con banchi d’assaggio per consentire al pubblico che si attende numeroso (lo scorso anno sono stati ben cinquemila i visitatori in poche ore) di ottenere una panoramica dell’alto livello qualitativo raggiunto dalla produzione di bollicine nostrane. In abbinamento lo street food delle aree tematiche, dove si potrà scegliere tra fritti, crudo di pesce, panini e altre prelibatezze made in Italy.

Inoltre l’edizione 2015 vedrà la partecipazione di due importanti realtà del settore gastronomico, come il Consorzio del Parmigiano Reggiano e l’azienda umbra Muzzi, produttrice di panettoni e pasticceria di qualità. E infatti tra le attività in programma sarà possibile seguire degustazioni guidate di abbinamento parmigiano reggiano/bollicine, ma soprattutto assistere al contest speciale che incoronerà lo spumante che meglio sposa il gusto del panettone (con i prodotti artigianali Muzzi).

Durante la manifestazione sarà inoltre presentata la guida (giunta alla tredicesima edizione) Sparkle 2015, con l’assegnazione del riconoscimento delle 5 sfere alle etichette migliori, scelte tra oltre 120 bollicine provenienti da tutta Italia e valutate da una giuria di esperti degustatori. Quest’anno sono settanta le eccellenze vinicole che si aggiudicano il vessillo più ambito, con un trend in crescita rispetto all’edizione precedente, che conferma il buono stato di salute del settore.

Al primo posto, ex aequo con 19 etichette premiate, si posizionano la Franciacorta e il Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene; segue il Trento con 15 riconoscimenti. E la Lombardia può contare anche tre premiati nell’Oltrepò Pavese, aggiudicandosi così il titolo di regione spumantistica d’Italia più premiata. Ma realtà interessanti arrivano anche da Abruzzo, Umbria e Puglia. Il costo d’ingresso è di 15 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *