RistoExpo 2012: il cibo e le parole

RistorExpo 2012, la quindicesima edizione della fiera dedicata ai professionisti della ristorazione torna a Lariofiere di Erba (Co) dal 19 al 22 febbraio. Il tema è tutto nuovo: “Il cibo e le parole“. Protagonisti grandi cuochi, giornalisti e opinion leader che accompagneranno i visitatori in un percorso tra degustazioni, scoperte e racconti. Sarà anche l’occasione per presentare un nuovo modello di “fare cucina” grazie al focus sul Perù che prevede la partecipazione di alcuni dei migliori chef di questa Terra.


Il tema dell’edizione 2012: “Il cibo e le parole”

Il cibo non solo si mangia. Si gusta. E di cibo si parla. Nella nostra società, infatti, mangiare non è più semplicemente un atto necessario per la vita, ma ha assunto connotazioni diverse e più profonde. La cucina è oggi una forma d’arte e il saper mangiare bene un vero e proprio stile di vita. Da argomento per gli addetti ai lavori, il cibo è ormai un tema sulla bocca di tutti. Gli chef spopolano in tv, schiere di blogger buongustai propongono ricette sul web, sempre più film e romanzi sono ambientati tra i fornelli, in un mix di ingredienti che soddisfa tutti i gusti!

Ad analizzare, esporre e discutere sul tema di questa edizione interverranno Giovanni Ciceri, presidente di Lariofiere, Giacomo Mojoli, giornalista e docente universitario, Chiara Maci, blogger, Davide Scabin, chef, Andrea Petrini, giornalista, e Marco Bolasco, direttore editoriale Slow Food.

RistorExpo sarà il palcoscenico ideale dove raccontare il cibo. Il termine “raccontare” porta con se una molteplicità di sfumature che vanno dall’atto divulgativo e promozionale a quello più esteso del comunicare, informare e formare. Raccontare il cibo significa trovare il linguaggio e le parole del cibo, sperimentare le forme e i canali di comunicazione che meglio si prestano per raggiungere il target di questo racconto. Raccontare il cibo significa entrare in un’altra dimensione del gusto, quella che oltre al palato solletica anche gli altri sensi.

Naturalmente a RistorExpo oltre alle “parole” si faranno anche i “fatti” che vedranno in scena le eccellenze lombarde (in particolar mondo lecchesi e comasche) e non solo. Tra i protagonisti da non perdere i prodotti e i vini della Valtellina, ospite d’eccezione di questa edizione. Per addentrarsi alla scoperta della difficile arte della cucina, non mancheranno i concorsi i dedicati ai cuochi organizzati dalla Fic (Federazione italiana cuochi): dal concorso di cucina calda nazionale Boton d’or, a quello per eleggere il “Cuoco dell’anno 2012”, fino al concorso Cuoco Arturo della Torre, dedicato ai professionisti e agli studenti. Proprio le nuove promesse avranno un ruolo di rilievo in questa edizione con la partecipazione di numerosi istituti alberghieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *