Roma 2012 del Gambero Rosso


Classifiche e considerazioni

Roma2012GR_vdg
Lunedì a Roma, alla Città del Gusto, è stata presentata l’edizione 2012 della guida di Roma del Gambero Rosso. Ecco i premiati con Tre forchette, Due forchette e Due Gamberi.

Tre Forchette:
94 – La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri
90 – Le Colline Ciociare (Acuto)

Due Forchette:
89 – Il Pagliaccio
89 – La Trota (Rivodutri)
87 – Open Colonna
87 – Il Convivio di Troiani
87 – Enoteca La Torre (Viterbo)
85 – The Cesar dell’Hotel La Posta Vecchia (Ladispoli)
85 – Pascucci al Porticciolo (Fiumicino)
85 – La Parolina (Acquapendente)
84 – Acquolina Hostaria di Roma
84 – L’Angolo d’Abruzzo (Carsoli)
84 – Oliver Glowig
84 – Settembrini
84 – Acqua Pazza (Ponza)
83 – Al Ceppo
83 – Glass Hostaria
83 – Il Granchio (Terracina)
83 – Metamorfosi
83 – Il Sanlorenzo
82 – L’Aminta (Genazzano)
82 – L’Antica Pesa
81 – All’Oro
81 – L’Angolo diVino
81 – Il Focarile (Aprilia)
81 – Il Funghetto (Latina)
81 – Mirabelle dell’Hotel Splendide Royal
81 – Os Club
81 – La Terrazza dell’Hotel Eden
80 – L’Arcangelo
80 – Imàgo dell’Hotel Hassler
80 – Salotto Culinario
80 – La Vecchia Pineta (Ostia)
Tre Bottiglie:
Casa Bleve
Roscioli
Del Gatto (Anzio)

Due Gamberi:
Da Armando al Pantheon
L’Asino d’Oro
Baba
Da Danilo
La Briciola (Grottaferrata)
Da Cesare
Ristoro La Dispensa
Iotto (Campagnano di Roma)
Matricianella
L’Oste della Bon’Ora (Grottaferrata)
Osteria Fontana Candida (Monte Porzio Catone)
Osteria Pistoia
Osteria Pistoia al Flaminio
Vino e Camino

Alla luce di queste classifiche complessive, ci poniamo alcune domande. La prima di ordine pratico: su una guida dedicata alla città di Roma che senso ha citare posti come l’Angolo d’Abruzzo (di Carsoli AQ) o la Pariolina di Acquapendente, che o non si trovano nella regione Lazio o distano oltre 100 km da Roma?!
La seconda entra invece nel merito della valutazione dei locali: com’è possibile che tra l’Antica Pesa e Glass Hostaria ci sia un solo punto di differenza? Non stiamo parlando di forchette, ma di punteggi in centesimi, quindi, a maggior ragione, dovrebbe esserci un netto distacco fra questi due locali, vicini dal punto geografico ma lontanissimi dal punto di vista qualitativo!
Allo stesso modo, come si può mettere sullo stesso piano Da Cesare al Casaletto e Baba o l’Osteria Pistoia?
La convivenza di locali diametralmente opposti allo stesso livello di classifica lascia davvero perplessi. E ci si domanda quale sia la vera identità di questa guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *