Osteria Pistoia – Roma

osteria-pistoia-roma
Indirizzo:piazza Madonna delle Salette, 13 - 00152 Roma
Telefono:06 58203381
Giorno chiusura:domenica (il locale di via Portuense è aperto tutti i giorni dalle 7.30 a mezzanotte)
Fascia di prezzo:40 - 55 euro
Tipo di locale:ristorante
Carte di credito:Visa, Mastercard, Bancomat
Andateci per:una serata da piccoli gruppi, la tartare di baccalà

Doppia sede per questa piacevole insegna (in Piazza Madonna della Salette 13 e in via Portuense 135). Atmosfera da bistrot e cucina di mercato e stagione.

Le Recensioni di Via dei Gourmet:

  • In assoluta controtendenza con la crisi, l’Osteria di Alessandro Pistoia raddoppia e va alla grande in entrambe le sedi. Ricordatevi di prenotare, dunque, come hanno fatto i miei amici qualche giorno fa, per godere una cena veramente sfiziosa, accompagnata da una buona bottiglia.

    Tutti i piatti sono all’insegna dell’equilibrio e della golosità: minihamburger di manzo tipo Kobe con salsa della casa, tartare di baccalà con spinacini e piselli (una vera chicca), amatriciana a regola d’arte, amorini burro e alici con capperi e maggiorana, pluma di maialino con purè di patate e granella di nocciole, cialda croccante con crema e cioccolato.

    Un personale sorridente, professionale, evidentemente soddisfatto di partecipare all’impresa (e quando vi ricapita, a Roma?) contribuisce alla piacevolezza dell’atmosfera.

    • Valutazione: due_picche_m

  • Recensione di Erica Battellani del 18/02/2012:

    Da tempo non tornavamo all’Osteria Pistoia, piccolo locale di Monteverde molto apprezzato dalla gente del quartiere (e non solo).

    Rispetto a qualche anno fa sia il livello dell’offerta gastronomica che il servizio sono sensibilmente migliorati. E ne siamo felici, dopo una serie di fughe di chef ed esperienze negative inattese ci voleva una sorpresa positiva!

    Noi abbiamo saltellato fra proposte di carne e di pesce, dall’ottimo polpo verace su vellutata di patate allo zenzero (elegante ed equilibrata, il piatto migliore della serata) all’insalatina di bollito con spinaci crudi, puntarelle e maionese home made, non molto raffinata nella presentazione ma decisamente gustosa, quindi i pici cacio e pepe con broccoletti e la pluma di maiale iberico alla griglia con puré (che spicca per la qualità della materia prima). In chiusura un gradevole “biscotto” con gelato allo zenzero e cannella.

    Sul fronte vini troviamo una selezione non molto estesa con un occhio di riguardo per le produzioni bio.

    Nel complesso un’esperienza piacevole sotto tutti i punti di vista. Peccato soltanto che il locale sia davvero piccolo, con i tavoli estremamente ravvicinati, tanto da doversi coordinare con gli altri ospiti per evitare spiacevoli incidenti.

    • Valutazione: due_picche_m

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *