La Dogana – Roma

la-dogana-roma
Indirizzo:Via del Porto Fluviale, 67/B - 00154 Roma
Telefono:06 5740260
Sito internet:www.ladoganafood.com
Giorno chiusura:nessuno
Fascia di prezzo:Pranzo 12,90 €; Cena 18,90 €; Piatto unico a 5,90 €; Happy hour a 7,90 €
Tipo di locale:ristorante etnico
Carte di credito:le principali
Andateci per:un'abbuffata multietnica

Un locale gigantesco con un’offerta multietnica, la mia curiosità era tanta e così pochi giorni dopo l’apertura sono andato a provare La Dogana.

I numeri sono importanti: 1600 mq e 500 coperti, la formula è quella di altri ristoranti cinesi e/o giapponesi: all you can eat! Prezzo fisso e buffet immenso con sushi, grandi classici cinesi e orientali in genere, qualche piatto italiano e sudamericano.

La griglia di carne e pesce funziona così: componi il tuo piatto su cui appiccichi il numero del tuo tavolo, dove poi attendi che ti venga servito. Si spera… Diciamo che qualcosa si perde per strada, ma è abbastanza normale qualche disattenzione nel servizio nei primissimi giorni di apertura.

Tanto per iniziare mi sono lanciato sul sushi: l’offerta è poco variegata, mancano i pezzi più pregiati, il sapore è quello standard dei cino-giapponesi low cost. Anche il resto dell’offerta asiatica non è esaltante, con qualcosa di più gustoso, tra cui i piatti cotti sul momento al vapore e altre cose assolutamente prescindibili.

Ogni tanto i camerieri vagano tra i tavoli armati di spade: tranquilli è solo il churrasco.

Le zuppe al vapore, la Huo Guo e i dolci completano l’offerta.

L’esperienza di un buffet no limits può essere divertente ma allo stesso tempo compulsiva: un continuo su e giù a discapito della convivialità, tanto che anche in comitiva nutrita si corre il rischio di trascorrere qualche minuto al tavolo da soli.

Ovviamente non ho potuto provare tutto, ma l’impressione è che ci si trovi di fronte ad una “commestibilità” generalizzata.

Punti a favore: il locale è bello e non è arredato con le solite cineserie e i gatti che fanno su e giù con la zampina. Inoltre è apprezzabile la sincera mancanza di pretenziosità: si punta palesemente alla quantità, i prezzi parlano chiaro.

Vi domanderete “che ci sei andato a fare tu che scrivi per un sito che si chiama Via dei Gourmet?”. Semplice, per dire: “Ve l’avevo detto!”.

  • Valutazione: un_cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *