La Casetta di Campo Felice – Lucoli

la-casetta-di-campo-felice
Indirizzo:via dell'Aquila, 16 - 67045 Lucoli (AQ)
Telefono:0862 73100
Sito internet:www.caseificiocampofelice.com
Fascia di prezzo:10-15 euro per taglieri e assaggi vari
Tipo di locale:rifugio/bottega
Andateci per:rinfrancare spirito e palato e far scorta dei buonissimi formaggi

Molti di noi – soprattutto tra quanti vivono a Roma – sono abituati a legare il nome di Campo Felice all’immagine di neve e sciate invernali, ma c’è un altro buon motivo per spingersi in cima all’altopiano anche nelle altre stagioni, soprattutto tra primavera ed estate, quando i campi circostanti sono verdi e rigogliosi e un piacevole venticello rende ancor più gradevole la sosta.

La Casetta di Campo Felice è una via di mezzo tra rifugio montano e bottega gastronomica, zeppa com’è di squisitezze di ogni genere: non solo i buonissimi formaggi che la famiglia Di Carlo produce nel vicino caseificio – dalle deliziose “mozzarelline” di latte vaccino agli eccellenti pecorini stagionati o agli erborinati, senza dimenticare la buonissima caciotta stracchinata – ma anche salumi locali, salse e conserve provenienti dall’Abruzzo e dal resto d’Italia, mieli, dolciumi, vini e birre artigianali, tra cui quelle del vicino birrificio Birra del Borgo (anche alla spina).

Marco Di Carlo seleziona ogni cosa con passione, e sa raccontare di ogni prodotto origine, storia e usi ideali. Per chi cerca ristoro, magari come pausa tra una passeggiata in mountain bike o a piedi nelle vicine montagne, sono disponibili alcuni tavoli di legno (sia all’interno che all’esterno) e sedie a sdraio, o se si preferisce ci si può comodamente stendere sull’erba.

Dopo aver ritemprato lo spirito con la vista del bellissimo panorama, Marco e i suoi collaboratori provvederanno a rifocillare anche la pancia con gustosi panini, ricchi taglieri di salumi e formaggi, crostoni con scamorza e prosciutto, biscotti secchi e altri assaggi, in base alla disponibilità.

Sarebbe un peccato andar via senza un po’ di provviste, con un’avvertenza: le mozzarelline vanno mangiate fresche, per godere appieno della loro golosa “lattosità”.

  • Valutazione: tre_cuori_m

Commenti

  1. Franco dice

    Da cliente ormai maturato al sole di Lucoli o ancor meglio di Pratolonaro posso garantire la reale qualità delle prelibatezze propagandate: oltre ai pecorini aggiungerei anche il salame di fegato e un delizioso marcetto o marceddo che dir si voglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *