A Casa di Babette – Rosignano Monferrato

Ristorante-A-Casa-di-Babette-rosignano
Indirizzo:via Isola, 2 - 15030 Rosignano M.to (AL)
Telefono:0142 489705 - 335 7406654
Sito internet:www.acasadibabette.it
Giorno chiusura:domenica sera e lunedì
Fascia di prezzo:30 - 40 euro
Tipo di locale:locanda – Champagnerie
Carte di credito:Visa, Mastercard e bancomat
Andateci per:la varietà di Champagne a prezzi accessibili

A Casa di Babette è un ristorante-champagneria che offre piatti gustosi preparati con ingredienti del territorio.

Le Recensioni di Via dei Gourmet:

  • Siamo tornati “A Casa di Babette” ben contenti di trovare lo stesso entusiasmo e l’accoglienza amichevole che contraddistingue questo ristorante: nonostante la serata piovosa, tipicamente autunnale, in questa bella casa di campagna si dimentica il brutto tempo e ci si sente a proprio agio fin da subito.

    Il servizio è gestito da Nicola con professionalità e i piatti che escono dalla cucina sono davvero ottimi. Questa volta abbiamo assaggiato le capesante con pancetta e crema di porcini freschi e l’interessante torello marinato con zucca in carpione; davvero ottimi i tajarin “30 tuorli” con porcini freschi, zucca e pasta di salame; perfetta la tagliata di fassone con senape all’antica e sorprendente l’abbinamento più che azzeccato della finanziera alla grappa di Ruchè con lo Champagne Carte d’Or di Julien Chopin.

    Dolci un po’ meno brillanti dell’ultima visita ma in tema con l’ambiente: sembravano usciti dalla cucina della nonna, rassicuranti e tradizionali (abbiamo scelto la torta di nocciole con crema al rhum e lo Strudel di mele e marroni con salsa di cachi).

    Il camino riscalda la sala centrale e rende ancora più piacevole l’atmosfera: ebbene sì, in questa Casa si sta proprio bene.

    • Valutazione: tre_picche

  • Recensione di Lisa Nizzo del 23/04/2012:

    Quando le persone credono in ciò che fanno, si impegnano e hanno idee buone, vanno premiate: basterebbe questo per consigliare A Casa Di Babette. Quattro soci, la passione per lo Champagne e la voglia di mettersi in gioco: nasce così questo locale, gradevole e accogliente, ubicato tra le colline del Monferrato casalese. Gli arredi in stile provenzale, dai colori tenui e ordinati, rendono serena l’atmosfera e invitano a restare anche a cena finita. I proprietari sono gentili, disponibili e ben informati su quello che vi propongono.

    Si mangia bene, i sapori sono equilibrati e la materia prima di alto livello. Abbiamo assaggiato il tonno di galletto tonchese, fresco e molto piacevole, e i ciuffetti di polipetto al Grignolino (l’abbinamento con lo Champagne, un blend di pinot meunier 70% e chardonnay 30%, è risultato un po’ stridente, ma il piatto era ben realizzato), poi gli ottimi primi: lasagnetta con asparagi, prosciutto crudo e fonduta e il risotto al baccalà ed erbe aromatiche mantecato all’olio evo, davvero interessante. Saporito e ben cotto il capretto alle erbe aromatiche. Molto riusciti i dolci: la mousse di gianduja era accompagnata da una cialda croccante all’arancia e da una strepitosa gelatina di lampone e grappa e il crumble al rabarbaro e mele, anche se poteva essere più croccante, era comunque ben cucinato.

    Il locale è aperto solo dal 3 marzo di quest’anno, ma le idee per il futuro sono tante: Nicola, uno dei soci, ci ha raccontato che per l’estate hanno in mente tante variazioni sul menu, inoltre uno tra gli obiettivi sarà quello di promuovere i prodotti che si usano in cucina – dai grissini, al riso, al caffè – e venderli ai clienti interessati.

    Davvero un bel posto, in una zona in cui le novità non si vedono con molta frequenza. Da ricordare che se esagerate con il vino (in carta prevalgono gli Champagne, ma sono presenti anche alcuni vini italiani), sopra il ristorante sono presenti ben 12 camere pronte ad accogliervi.

    • Valutazione: tre_picche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *