Alta cucina, eccellenze piemontesi e innovazione al Torino Jazz Festival Fringe

fringe

È tempo di programmare il week end: in questo fine settimana che introduce al ponte del 2 giugno le possibilità di svago sono molte e diffuse in tutta la Penisola. Dal 28 maggio al 2 giugno gli amanti del jazz si ritroveranno a Torino in occasione del Torino Jazz Festival, che ospiterà come di consueto la speciale sezione Fringe, dedicata a sostenibilità e innovazione (dal 29 maggio al 1 giugno in tutta la città).

La manifestazione musicale ha deciso di dedicare uno spazio ai melomani amanti del cibo, che potranno approfittare degli appuntamenti in programma nell’area Cooking e Relaxing di piazza Vittorio Veneto. Una finestra dedicata all’enogastronomia più autentica del territorio delle Langhe, Roero e Monferrato che scenderà in campo con percorsi di informazione e degustazione.

La collaborazione con Ceretto e il Barolo Jazz Club porterà in piazza le denominazioni più giovani di Langhe e Roero, Alta Langa, Nascetto e Dolcetto d’Alba; ad accompagnarle salumi e formaggi tipici, pasta fresca della tradizione, prodotti a base di Nocciola Tonda gentile e tartufo, ma anche cioccolato e prodotti da forno biologici. Nell’area street food troveranno spazio tante realtà itineranti di qualità e birre artigianali, mentre gli show cooking saranno affidati a celebri chef.

Tra gli appuntamenti di approfondimento, sarà Tartuflanghe a concertare gli incontri mirati a valorizzare l’avanguardia tecnologica dei processi che regolano la produzione di tante eccellenze regionali e fanno del Piemonte uno dei territori a più alta densità di specialità certificate. Prodotti tradizionali di qualità, ottenuti con pazienza e rispetto dei ritmi naturali che al contempo si avvalgono dei più moderni ritrovati tecnologici per rispondere alle esigenze culinarie. Ecco perché gli incontri del 30 (alle 11.30) e 31 (alle 20.15) maggio saranno affidato all’esperienza di Argotec, che ha sviluppato lo Space Food Lab per affrontare una sfida ambiziosa: fornire agli astronauti cibo di qualità in condizioni estreme.

Sabato si parlerà d Space Food e truffle sound, con lo show cooking di Tartuflanghe e la presenza di Stefano Polato, chef della missione spaziale Futura, che abbinerà i prodotti locali con i piatti innovativi dello Space Food per Terrestri. Domenica sera, invece, andrà in scena un jazza talk per coniugare i mondi di musica, spazio e alta gastronomia al servizio dell’innovazione. A seguire degustazioni gourmet e street food, per una serata da trascorrere all’insegna della buona tavola accompagnati dalle note dello storico quintetto di Miles Davis.

www.torinojazzfestival.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *