Al Meni a Rimini. Le mani dell’enogastronomia dell’Emilia Romagna nel circo di Massimo Bottura

al-meni

Al Meni – le mani – è il titolo di una poesia di Tonino Guerra. Al Meni – le mani – è il valore aggiunto della tradizione gastronomica italiana che l’anno scorso Massimo Bottura ha scelto di promuovere sotto il tendone di un circo rutilante che ha riunito a Rimini grandi chef, produttori, artigiani del gusto, cantine all’insegna della cultura culinaria regionale più autentica. Grande successo di pubblico, per l’edizione 2015 si procede a spasso spedito, in omaggio all’anno italiano di Expo.

Dal 19 al 21 giugno il circo 8 ½ ispirato a Fellini torna in città – davanti all’Amarcord del Grand Hotel di Rimini – e porta con sé dodici grandi chef dell’Emilia Romagna che si confronteranno con altrettanti giovani chef del panorama internazionale. Intorno, il mercato dei prodotti della terra (con sessanta tra i migliori contadini e produttori della regione, in rappresentanza di un paniere di 41 prodotti Dop e Igp), gli show cooking, le degustazioni tematiche, lo street food e i laboratori didattici.

Per l’occasione grande opening party, che dalle 21.30 del 19 giugno vedrà Massimo Bottura alle prese con il mixaggio alla consolle di dj Rame; poi comincerà lo spettacolo della cucina: sotto il tendone felliniano sono attesi tra gli altri Bertrand Grebaut, Vladimir Muhin, Junya Yamasaki, Simone Tondo, Kemal Demirasal, giovani talenti di una cucina d’autore internazionale che si esprime nella principali capitali del gusto, da Parigi a Londra, a New York. Per l’abbinamento con i vini, sarà l’Enoteca regionale Emilia Romagna a selezionare un centinaio di etichette servite al calice da esperti sommelier, ma sarà possibile provare anche le birre artigianali, selezionate dalla guida tematica di Slow Food.

Sul lungomare il mercato delle eccellenze, dal Parmigiano Reggiano al Culatello di Zibello, dai salumi piacentini ai funghi dell’Appennino, al riso delle pianure ferraresi. Ricca di proposte golose anche l’area dedicata al cibo di strada, con la Macelleria Zivieri alla guida del food truck che celebra la carne e i salumi regionali, i pescatori di Rimini impegnati con le fritture di pesce, lo chef Alberto Faccani e i cuochi locali impegnati con un’interpretazione d’autore dello street food.

Domenica 21 giugno (dalle 10 alle 13) sarà la volta del pic nic stellato nei giardini del Grand Hotel di Rimini, con la cucina del resident chef Claudio di Bernardo che incontra Massimo Bottura e gli chef di Al Meni.

Il programma completo sul sito della manifestazione www.almeni.it/2015/index.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *