Torna Ein Prosit a Malborghetto: vini da vitigni autoctoni e cultura enogastronomica

ein-prosit-2014

Si avvicina l’appuntamento con la sedicesima edizione di Ein Prosit, la manifestazione dedicata ai vini da vitigno autoctono italiani e internazionali. Dal 16 al 19 ottobre il principale evento enogastronomico del Friuli Venezia Giulia tornerà negli spazi del Palazzo Veneziano di Malborghetto (in provincia di Udine, a poca distanza dalla regione vinicola del Collio) dove nelle giornate del 18 e 19 si svolgerà la Mostra-Assaggio con i produttori vinicoli e gli stand gastronomici. Ogni cantina porterà con sé quattro vini da vitigno autoctono in degustazione, mentre la sezione “Culinaria” sarà dedicata alle specialità della tradizione italiana.

Ma il programma di eventi collaterali è molto più ricco e proporrà ai visitatori attività diffuse su tutto il territorio del Tarvisiano. A cominciare dall’iniziativa Itinerari nel gusto: in calendario (nelle serate dal 16 al 19) cene d’autore con alcuni protagonisti dell’alta cucina nazionale e slovena e le incursioni di due pizzaioli d’eccezione come Franco Pepe e Stefano Callegari. Ogni chef sarà ospitato da un ristorante della zona e proporrà un menu degustazione in abbinamento ai vini delle aziende vinicole coinvolte nella manifestazione. Tra loro Moreno Cedroni, Pino Cuttaia, Matias Perdomo, i fratelli Costardi, Claudio Sadler, la chef slovena Ana Ros.

Il programma di degustazioni guidate (nelle giornate di sabato e domenica) è invece affidato ad esperti giornalisti del settore: Gian Luca Mazzella, Giampaolo Gravina, Sandro Sangiorgi, Alberto Lupetti e Luca Gardini. Si parlerà di cultura enologica, tecniche di degustazione e storia della viticoltura italiana e internazionale; non solo Collio, Felluga e Friuli, ma anche focus sulla Franciacorta, le Langhe e la Francia della Borgogna e della Champagne. Attività a numero chiuso e su prenotazione (come del resto le cene).

Ma anche i Laboratori dei Sapori e gli Incontri con i produttori costituiranno un momento di scambio e dialogo con i principali attori sulla scena gastronomica. Le dimostrazioni pratiche dei laboratori vedranno la partecipazione di Enzo Vizzari (in qualità di mediatore degli chef), Loretta Fanella, Sara Papa, Corrado Assenza, Simone Bonini e Maurizio Santin, per svelare segreti, ricette e aneddoti. Durante gli Incontri, invece, le degustazioni saranno curate dalla guida ViniBuoni d’italia. Per tutta la durata dell’evento i ristoranti della zona proporranno un menu assaggio in abbinamento con i vini delle aziende partecipanti. Il costo dell’ingresso per una giornata al Palazzo Veneziano è di 20 euro. Per tutte le iniziative su prenotazione e il programma dettagliato è consigliato consultare il sito della manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *