Culinaria 2014: donne in cucina e temi sociali in primo piano

culinaria-2014Non solo alta cucina a Culinaria – Il Gusto dell’Identità. La kermesse gastronomica capitolina, in occasione della sua IX edizione, si caratterizzerà anche per la grande attenzione riservata ai temi sociali.
Un calendario di appuntamenti “in rosa” ricco e appassionante, quello previsto per sabato 17, domenica 18 e lunedì 19 maggio, negli ampi spazi del Mercato Coperto della Garbatella di Via Passino. Assolute protagoniste oltre 20 straordinarie chef che affronteranno il ruolo della donna nella storia culinaria, attraverso i loro racconti e le loro ricette ispirate al tema “un fiore in cucina“. Elementi centrali degli show cooking che avranno luogo nell’area “Teatro” saranno infatti i fiori eduli, esplorati nei loro infiniti e sorprendenti impieghi culinari.
Ma quest’anno Culinaria ha deciso di dedicare ampio spazio anche ad alcune tematiche sociali, tanto delicate quanto di grande interesse pubblico.
“Dalla collaborazione con la sartoria Nero Luce, al tema della prevenzione e dell’educazione alimentare, fino al delicato e attuale tema della violenza sulle donne. Questi sono solo alcuni degli argomenti approfonditi quest’anno a Culinaria – spiega Fabiana Scevola, Responsabile Relazioni Istituzionali per Culinaria – Oltre a celebrare il talento e la sensibilità femminili, la manifestazione quest’anno volgerà il suo sguardo al mangiare sano. Si punterà quindi alla valorizzazione dei prodotti italiani in termini di qualità della materia prima, ma soprattutto alla divulgazione di una nuova cultura alimentare. In questo senso, vogliamo rivolgerci a quella fascia di pubblico che, inconsciamente condizionato dalla società, pensa che l’alimentarsi in modo sano equivalga esclusivamente alla rinuncia al piacere del palato e alla ricercatezza dei sapori”.
Culinaria 2014 vedrà l’intervento attivo di Nero Luce, brand sorto all’interno del Carcere Femminile di Rebibbia, nell’ambito del progetto “Ricuciamo”che vede un gruppo di detenute – guidate da Adele De Luca e Laura Zagaglia dell’Accademia Altieri Moda e Arte e dalla stilista Sabrina Minucci – impegnate nella realizzazione di capi e accessori prêt à porter. Lo scorso marzo, a sfilare con loro, con un abito creato appositamente per lei, Miss Italia 2013 Giulia Arena. Nero Luce ha realizzato per Culinaria le divise che le chef indosseranno per l’evento.
Ad animare la piattaforma del dibattito, il ciclo di appuntamenti previsti dal format La Salute Vien Mangiando!. In primo piano, la Tavola Rotonda sulla sana alimentazione, prevista nella giornata di sabato 17 maggio, tenuta da illustri professori universitari e oncologi che spiegheranno come attraverso semplici gesti quotidiani si possano modificare quelle abitudini alimentari che hanno un impatto negativo sulla nostra salute. Di grande interesse il focus sui cibi in grado di contrastare la formazione di cellule tumorali. Interverranno la D.ssa Debora Rasio (Oncologa e Ricercatrice in Scienze Tecniche Dietetiche Applicate all’Università La Sapienza di Roma), la Prof.ssa Claudia Rendeli (Dirigente Medico Neonatologia UOC – Policlinico A. Gemelli) la D.ssa Anna Villarini (Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva, Unità di Epidemiologia Eziologica e Prevenzione, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori) e il Prof. Andrea Finocchi (Immunologo, Presidente ISBA). Modererà l’incontro Gabriele Natalizia.
Per valorizzare al meglio il concetto di consapevolezza e di buona alimentazione, al pubblico di giovani adolescenti sarà data la possibilità di partecipare a una serie di laboratori formativi e dimostrativi sul tema.
Di forte impatto emotivo si preannuncia, infine, il momento di riflessione dedicato a un tema dolorosamente attuale: il femminicidio. A questo proposito, sabato 17 maggio alle ore 20.30, in collaborazione con Punto D, associazione per la tutela della salute e del benessere psicofisico delle donne, Culinaria ospiterà lo spettacolo teatrale “Storie di Donne Morte Ammazzate” di Betta Cianchini.
Scopri il programma di Culinaria 2014: www.culinaria.it/programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *