Slow Food Day 2013: iniziative nel Lazio

SlowFoodDay
Il tema della terza edizione dello Slow Food Day 2013 è la lotta contro gli sprechi alimentari. L’appuntamento naturalmente è anche nelle piazze del Lazio, così come in tutta Italia. Per l’occasione le Condotte Slow Food organizzano seminari, laboratori del gusto, incontri con i produttori, musica e attività per i bambini per diffondere la conoscenza e il valore del cibo buono, pulito e giusto.

A Roma, presso la Citta dell’Altra Economia nel quartiere Testaccio, sabato 25 maggio si festeggia a suon di polpette, il piatto del riciclo per eccellenza. Gare culinarie, laboratori di cucina sul consumo consapevole della carne e inaugurazione dell’Orto dei cuochi, dove saranno coltivati ortaggi ed erbe aromatiche, con metodo biologico e nel rispetto della stagionalità.
Da Eataly Roma nell’arco della giornata si terranno tre laboratori per bambini in cui si parlerà di comportamenti eco-sostenibili, energie rinnovabili e arte del riuso: “Il gioco della gallina di Eataly” centrato sui temi della sostenibilità, della stagionalità e del risparmio energetico; “Tutti gli oggetti hanno 9 vite” per insegnare ai bambini il concetto di spreco, stimolando la loro creatività nella realizzazione della loro “scatola del riuso” con materiali di scarto; “C’è impronta e impronta!”, laboratorio creativo e gioco-quiz per scoprire qual è la loro impronta ecologica.
Al Chiostro degli Agostiniani di Bracciano alla mattina riflessioni buone pulite e giuste per conoscere cosa mettiamo nel piatto, per scoprire un altro modo di fare agricoltura e contrastare lo spreco del cibo. A seguire aperitivo con i vini dell’azienda biodinamica Menicocci e consegna del ricettario “Le Gourmandises del giorno dopo. Ricettario per un gustoso riciclo degli avanzi”. Nel pomeriggio al forno sociale di Castel Giuliano, cottura collettiva del pane con pasta madre.
Spostandosi nei Castelli Romani ad Albano Laziale, in piazza Sabatini, va in scena il Pic nic urbano, assegnando un premio a coloro che prepareranno la migliore ricetta di riuso degli avanzi alimentari. E poi stand enogastronomici e artigianali, spazi educativi per i più piccoli e per concludere il concerto del cantautore Simone Presciutti che dedicherà la sua canzone “Slow Food”.
A pochi chilometri di distanza, a Frascati, viene proposta per l’intera giornata in piazza della Porticella un’edizione straordinaria del Mercato della Terra, con la partecipazione di numerosi produttori locali, ma anche dei soci e visitatori invitati a inventare o recuperare una ricetta che utilizzi gli avanzi presenti nella dispensa.
A Velletri sabato mattina al mercato contadino di Rioli in programma un simpatico laboratorio sulla cucina sostenibile e alternativa agli sprechi, dove lo chef Giorgio Baldari insegnerà a fare degli avanzi alimentari domestici un nuovo, sfizioso, buono e nutriente piatto per tutta la famiglia.
Nel pomeriggio ad Arpino, in via Scaffa, la Condotta di Sora in collaborazione con la pasticceria “Le delizie di Maria” tra una lezione e l’altra sul cibo offre assaggi di gelati artigianali dai sapori autentici.
In via Arigni a Cassino, dalle ore 18.30, stand informativo e degustazione guidata all’Enoteca Telaro dei migliori vini e spumanti dell’omonima Cantina e dei formaggi dell’azienda Pacitti. In assaggio, inoltre, tre diverse tipologie di frittata preparate dalla chef Francesca Baldassarra con le prelibate uova bianche di gallina livornese: frittata con la pasta, frittata con le verdure e frittata con ritagli di salumi e formaggi.
Nei territori del Cesanese, in località Colle Rampo a Paliano, si festeggia lo Slow Food Day dalle ore 18 tra le vigne di Arduino con i produttori, amministratori e volontari, tutti insieme per una meritata merenda con pane, formaggio, dolci e dell’ottimo del vino.
Passando nell’Alto Lazio a Poggio Mirteto, in piazza Martiri della Libertà, si parte con la ampagna di raccolta firme per la Legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero”. A pranzo un menù senza sprechi all’insegna dei prodotti locali e di stagione, seguita da una mostra e laboratori sul riciclo nell’ambito del progetto “Previeni i Rifiuti Cambia la Vita”.
Sempre nel reatino, al Villaggio turistico sportivo “Lo Scoiattolo” di Amatrice, nel pomeriggio sarà allestito un piccolo laboratorio per grandi e piccini con testimonianze e racconti in diretta sull’arte del riciclo. A conclusione della serata cena con la degustazione dei prodotti del presidio Mortadelle di Campotosto.
Lo Slow Food Day a Viterbo oltre al sabato si prolunga anche domenica 26. Presso l’Orto Botanico dell’Università della Tuscia nell’ambito di “Hortus”, sono proposti seminari, laboratori del gusto e banchi di assaggio dedicati agli antichi sapori e alle ricette povere ma gustose dimenticate, fino al pane e olio: la vera merenda a misura di bambino.
Sempre domenica a Ciampino la Rivoluzione del cibo si sposa con l’Arte. In programma numeri momenti tra natura, arte, cibo e iflessione e contemplazione per ritrovare verso la Terra un più profondo sentimento di appartenenza e una più attenta partecipazione alla sua conservazione. Per pranzo “PicNic … sull’erba” con i prodotti del Mercato della Terra di Campino e a seguire passeggiata raccogliendo le erbe spontanee e Laboratorio sulla Cucina del Riuso.
Mentre la Condotta di Terracina festeggerà lo Slow Foods Day con una presenza attiva all’interno di “Fragolando” e in piazza Garibaldi con uno stand informativo e parlare dello “Spreco Alimentare” e distibuire la “pasta madre”.
Un breve prologo venerdì 24 maggio all’Osteria dei Briganti a Bassiano (LT): serata conviviale per discutere sulle tematiche del cibo, sprechi e riuso degli avanzi alimentari, soffermandosi . su come il buon pane e il prosciutto affinato con il magnifico clima del luogo, siano riusciti a creare una piccola economia locale.
Negli stand previsti in occasione dello Slow Food Day è possibile diventare nuovi soci con la tessera SOCIO SLOW FOOD DAY al prezzo speciale di 25 euro. Il nuovo socio riceverà: la guida al consumo responsabile “Il nostro spreco quotidiano”; Slow, la rivista associativa in formato elettronico; l’Almanacco in formato elettronico di Slow Food; lo sconto sull’acquisto di libri e gadget e sulle iniziative nazionali e locali.
Per tutte ulteriori informazioni sulle iniziative in programma: www.slowfoodlazio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *