Gelateria dei Gracchi – Roma

gelateria-dei-gracchi
Indirizzo:via dei Gracchi, 272 – 00190 Roma
Telefono:06 3216668
Sito internet:www.gelateriadeigracchi.it
Giorno chiusura:nessuno

Quella di Alberto Manassei è una delle migliori gelaterie artigianali a Roma, con due sedi oltre alla casa madre di via dei Gracchi:

viale Regina Margherita, 212 – 00198 Roma

via di Ripetta, 261 – 00186 Roma (anche pasticceria)

Le Recensioni di Via dei Gourmet:
  • Siamo tornati a via dei Gracchi. Non che in questi due anni non ci fossimo mai stati, ma non avevamo sentito il bisogno di aggiornare il testo scritto da Federico, tanto ci sembrava giusto e centrato.

    Poi ci abbiamo riflettuto un momento. Da anni ormai la gelateria di Alberto Manassei è uno dei due-tre nomi di riferimento nella capitale, senza flessioni o diminuzione della qualità, anzi con un successo di pubblico sempre più grande (l’attesa è inevitabile).

    Gusti come mela e cannella, pistacchio, mandorle all’arancia, crema ai pinoli, più i vari frutti di stagione sono dei classici che richiamano amatori da tutta la città. E allora forse era ora di assegnare la nostra stella a quello che consideriamo uno dei migliori gelati che sia possibile mangiare a Roma. E così abbiamo fatto.

    • Valutazione: quattro_fiori_s

  • Recensione di Federico Iavicoli del 06/06/2011:

    Non sono pochi quelli che hanno imparato da Alberto Manassei, liutaio per passione, nonché uno dei pionieri dell’arte del freddo a Roma.

    Qual è il segreto per aver successo con un gelateria? Fare un gelato buono. Per qualche motivo non proprio chiaro, il gelato è forse l’unico bene di consumo da asporto la cui qualità, nel lungo periodo, è riconosciuta anche dal grande pubblico.

    Provate oggi ad andare nella vecchia sede, quella del quartiere Prati, un tempo semideserta e ora quasi presa d’assalto (non a caso sono state aperte due succursali) a qualunque ora: frutta di stagione (eccezionali fragole, pesca, fichi e pera al caramello), creme d’autore, bon bon eccezionali da portare via per fare bella figura in qualunque contesto. Le palette bianche e blu indicano la presenza o l’assenza di latte nei pozzetti; assicuratevi un posto in prima fila.

    • Valutazione: quattro_fiori

Commenti

  1. Vincenzo Serino dice

    Ci sono stato di recente ed ho detto al gelataio: dammi due gusti che mi dimostrino che vale la pena di fare un corso diretto da te al Gambero Rosso (costa 1900€ mica uno spicciolo). Lui mi ha dato un pistacchio e nocciola superlativi e poi mi ha fatto vedere tutta la frutta fresca “a vista” in attesa di essere trasformata in gelato.

  2. Vincenzo Serino dice

    Se dovessi fare il gelataio professionista lo farei. Tra l’altro mi sono informato dal gelataio sotto casa mia e la macchina per fare il gelato artigianale e costa il doppio della mia auto.
    Capisci bene come non possa farlo.
    Però sono sempre alla ricerca di un corso che valga la pena, in qualunque campo gastronomico.
    Magari vale la pena organizzare una sezione del sito che se ne occupi. :):)

    • Ludovica dice

      Vi parlo della sede di via di Ripetta: gusto impeccabile ma scortesia estrema! E con questo la gelateria dei Gracchi per me ha chiuso! Ovviamente provvederò a raccontare l’episodio al maggior numero di conoscenti!
      Entro: la signora antipatica non c’è, mi serve un altro ragazzo. Domando un cono da 2,50€ con castagna e pistacchio. Lui lo prepara, io gli consegno una banconota da 50 per pagare e mi chiede se ho spicci, gli dico di aver solo una moneta da 2. La sua risposta è stata “No guarda non ho resto” si tiene il gelato ed io sono costretta ad andarmene.
      La legge in materia è chiara: il commerciante è obbligato a vendere la merce tutte le volte che questa è mostrata al pubblico, perchè come disciplina l’art 1336 del Codice Civile, la sua costituisce  una “proposta irrevocabile”…

      • Erica Battellani dice

        Io più che parlare male della Gelateria dei Gracchi, che fa un gelato di eccellente qualità, fossi in te scriverei una mail al titolare (sul sito ci sono i contatti) per far presente il problema che si è verificato. Mi sembra la cosa più sensata. Il titolare non può ovviamente avere il dono dell’ubiquità e stare contemporaneamente in tutti i punti vendita, ma informarlo sulla poca disponibilità di certe persone può migliorare il servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *