Riso di Sibari

riso-di-sibari

Piemonte? Veneto? Il riso più buono che abbiamo assaggiato in questo scorcio di 2012 viene dalla Calabria. L’azienda è giovanissima (opera dal 2006) e la coltivazione riguarda una superficie di oltre 250 ettari.

Lo speciale microclima e la lavorazione artigianale conferiscono ai chicchi una straordinaria tenuta di cottura, nonostante l’elevato contenuto di amido della maggior parte delle varietà, ideale per la mantecatura. Così, oltre al Carnaroli, al Karnak e all’Arborio, ci si può lanciare in un risotto perfetto persino con il Thaibonnet, tenendo presente l’Originario per le altre preparazioni.

www.risodisibari.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *