Ristoranti Londra: 5 consigli per mangiare bene, anzi molto bene, nella capitale britannica

Ristoranti Londra Spring

di Erica Battellani e Luciana Squadrilli

Mangiare male a Londra è ormai una leggenda metropolitana. Da anni, infatti, si è sviluppato un movimento gastronomico piuttosto interessante, con sempre più ristoranti di livello che non solo propongono cucina internazionale, ma anche una nuova cucina britannica, che interpreta con creatività i prodotti del territorio. A poco a poco, quindi, anche sul fronte ristoranti Londra è diventata una meta da non perdere, soprattutto ora che la sterlina è dalla nostra parte.

Ecco 5 ottimi ristoranti a Londra che abbiamo provato di recente e che vi consigliamo:

Brunswick House

brunswick house

Parte di un più ampio progetto di recupero architettonico, il palazzetto ottocentesco – appartenuto al Duca di Brunswick, poi sede di un dopolavoro ferroviario e infine occupato dagli squatter prima di essere “salvato” – attrae subito per il contrasto con l’ambiente circostante, affacciato com’è sulla rotonda di Vauxhall, fra palazzoni e strade trafficate. Vale la pena entrare per ammirare gli interni, dove regna un affascinante caos bohémienne, accentuato dalla presenza del palco e dai numerosi lampadari, tutti in vendita. Ma, soprattutto, per la cucina di Jackson Boxer – chef inglese dall’ottimo curriculum – che, senza voler essere innovativa a tutti i costi, risulta moderna, piacevole e dai sapori molto nitidi, oltre che accessibile. Così il conto si attesta sulle 40 sterline e il menu giornaliero contempla proposte come le crocchette di stinco e midollo con ketchup di uva spina, il piccione con fichi al forno e zucca o il montone con cavolfiore e lenticchie.

brunswick house

30 Wandsworth Rd, London SW8 2LG, Regno Unito
Telefono: +44 20 7720 2926
www.brunswickhouse.co

Chiltern Firehouse

chiltern firehouse

Una vecchia stazione dei pompieri a due passi da Baker Street ospita il ristorante guidato dallo chef portoghese Nuno Mendes. Una location davvero bella per una cucina interessante e gradevole (anche se forse non così tanto da giustificare i tempi di prenotazione particolarmente lunghi). Il nostro consiglio è quello di prenotare un posto al banco, affacciato sulla magnifica cucina con griglia, da cui arrivano piatti gustosi come i cuori di cavolfiore alla brace, salsa XO, tartufo e panna acida (buonissimo). Fra gli altri nostri assaggi i cracker ai semi di chia con pistacchi e lime, i “cannoli” di carota con yogurt affumicato e coriandolo (entrambi molto gradevoli), la tartare di salmone, alghe, mela e lattuga, il sorbetto al mirtillo, tortino al grano saraceno e yogurt.

Indirizzo: 1 Chiltern St, London W1U 7PA, Regno Unito
Telefono: +44 20 7073 7676
www.chilternfirehouse.com

Dabbous

dabbous london

Niente sfarzo per questo ristorante nella zona di Tottenham Court Road. Una stella Michelin decisamente meritata. Un ambiente sobrio, dal classico arredamento post-industriale, un servizio attento e una cucina, quella di Ollie Dabbous, strettamente legata al territorio, leggera e vivace. Fra i nostri assaggi – in un’eccellente set lunch menu a £28 – ricordiamo la deliziosa lattuga romana, con erbe pestate e noci caramellate (da bis), le melanzane alla griglia con sesamo, dukkah (mix di spezie e frutta secca) e ciliegie sott’aceto, l’uovo (nel proprio guscio) con burro affumicato e funghi, il vitello alla griglia con fagiolini e pesto di prezzemolo. Al piano inferiore c’è l’Oskar Bar, ideale per un cocktail pre o post dinner.

dabbous londra

Indirizzo: 39 Whitfield St, London WIT 2SF, Regno Unito
Telefono: +44 20 7323 1544
dabbous.co.uk

Spring

spring somerset house

La location è a dir poco suggestiva. Ci troviamo nella New Wing di Somerset House, splendido edificio in stile neoclassico situato sulla riva nord del Tamigi, sede di spettacoli, concerti e mostre. In cucina Skye Gyngell, origini australiane per una delle più acclamate chef britanniche, che propone una cucina elegante, dove sono protagonisti erbe e vegetali. I nostri assaggi, in ordine di gradimento: insalata iceberg con dressing di latticello e nocciole (strepitosa); sgombro con cavolo rapa, spinaci e crème fraîche al rafano; broccoli, spinaci, maionese di acciughe e olive nere; pollo con aioli caldo e cime di rapa. Lo staff si muove con grande eleganza e segue gli ospiti con cortesia e discrezione.

spring restaurant

Somerset House New Wing, Lancaster Pl, London WC2R 1LA, Regno Unito
Telefono: +44 20 3011 0115
springrestaurant.co.uk

Yauatcha

Yauatcha soho

È il regno dei dim sum a Londra, proposti in decine di varianti. Il ristorante fondato da Allan Yau, che qualche anno fa ha ceduto la gestione, ha due sedi, la casa madre a Soho e un nuovo locale a due passi da Liverpool Street Station. Ambiente moderno e alla moda, servizio rapido e spigliato, decibel altissimi (in particolare di sera). Noi abbiamo optato per il menu degustazione dim sum. Qualche assaggio: insalata di granchio con condimento di arachidi e sesamo, ravioli di pollo alla pechinese, ravioli di gamberi, anatra croccante aromatica. Un occhio particolare è riservato alla pasticceria, dallo stile decisamente non asiatico.

Yauatcha

Indirizzo: 15-17 Broadwick St, London W1F 0DL, Regno Unito
Telefono: +44 20 7494 8888
www.yauatcha.com

P.S. Questa non è una classifica, a voi l’onore di testare questi consigli e di stilare la vostra lista di preferenze.

P.P.S. In questi come in molti altri ristoranti di Londra spesso è più interessante il pranzo della cena, anche perché ci sono valide proposte di degustazione che rendono il conto decisamente accessibile.

Testi e foto di Erica Battellani e Luciana Squadrilli


Per gli appassionati di Regno Unito, oltre a Ristoranti Londra: 5 consigli per mangiare bene, leggete anche l’articolo di Luciana Squadrilli sui ristoranti italiani a Londra e date uno sguardo alla lista di ristoranti stellati sulla Guida Michelin 2017 della Gran Bretagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *