Al Basilico Fresco – Milano

al-basilico-fresco-milano
Indirizzo:viale Abruzzi, 21 - 20131 Milano
Telefono:02 29516529
Sito internet:www.albasilicofresco.com
Giorno chiusura:nessuno
Fascia di prezzo:20 - 40 euro
Tipo di locale:pizzeria (anche da asporto) e ristorante
Carte di credito:tutte
Andateci per:una pizza leggera e digeribile, prodotta con ingredienti di qualità e proposta in tante varianti

Sono anni ormai che vado a mangiare la pizza al Basilico Fresco, per cui era scontato per me parlarne e scriverne. Un locale raccolto, con un’unica sala, in cui domina il bianco, con qualche tocco di verde delle grandi foglie stilizzate appese qua e là sulle pareti; un look minimal, che rispecchia il gusto per l’architettura dei paesi del nord del titolare, Pino Dimondo. Nonostante l’essenzialità, trovo una cura per i dettagli che mi piace sempre tanto. La tovaglia bianca con sopra il tovagliolo ripiegato avvolto da un nastro rosso, il servizio gradevole con i camerieri molto disponibili e sempre allegri, quest’aria di pulizia e semplicità che risulta rilassante nella tanto caotica Milano.

La varietà di proposte che offre la cucina è piuttosto ampia; ci sono molti piatti di carne e di pesce di ispirazione mediterranea, con una costante attenzione per la qualità della materia prima, che tende al biologico nella scelta degli ingredienti e alla semplicità nell’elaborazione delle ricette, con una buona cura della presentazione del piatto.

Ma la vera regina del locale è la pizza, croccante e sottilissima. Ce ne sono quasi 60 tipi in menu, per poter soddisfare ogni gusto. L’impasto viene preparato una settimana circa prima rispetto alla data di consumo e viene fatto passare per diverse “celle” di maturazione per cui il risultato è un impasto assolutamente digeribile, leggero, per nulla salato.

La pizza piace a tutti, ma volevamo evitare la sensazione di pesantezza nel digerirla e di conseguente arsura che spesso si prova quando la si consuma, specialmente la sera“. Queste sono le parole di Pino Dimondo, titolare e cuoco che, insieme al socio, Ernesto Basilico, ha concepito l’idea di questo impasto ormai nel 1996, quindi in netto anticipo rispetto alla maggior parte delle pizzerie milanesi che oggi propongono pizze con farine speciali e parlano di lunga lievitazione semplicemente perché è un po’ il trend del momento.

Oltre alla pizza, per i più golosi, sono disponibili i dessert della casa genuini e una carta dei vini adeguata a chi volesse cenare con qualche piatto di cucina mediterranea, che comunque è sempre di buon livello.

  • Valutazione: due_cuori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *